Perché non bisogna dare la carne cruda di pollo a cani e gatti?

Si può dare la carne cruda di pollo a cani e gatti? Assolutamente no, ecco il perché.

cane gatto bianco nero

Carne cruda di pollo – Probabilmente questo articolo susciterà di nuovo diverse diatribe, come al solito c’è chi la pensa in un modo, chi nell’altro. Io vi parlo dal punto di vista sanitario, poi ognuno liberissimo di pensarla e di fare come vuole, ciascuno di noi è custode della propria coscienza e deve prendersi carico delle conseguenze delle proprie azioni e decisioni. Oggi andremo a vedere perché non bisogna dare la carne cruda di pollo a cani e gatti e quali microrganismi potrebbe contenere e veicolare.

Mai dare la carne cruda di pollo a cani e gatti

Lo so che probabilmente cani e gatti la apprezzano di più, lo so che il cane discende dal lupo e questi preda carni di pollame crudo, ma stiamo parlando di cani e gatti domestici, non di animali selvatici la cui aspettativa di vita è decisamente minore rispetto a quella dei nostri pet. I paragoni vanno bene, ma ricordatevi che noi cerchiamo di far vivere cani e gatti il più a lungo possibile.

Dunque, il problema della carne cruda di pollo non dovrebbe neanche porsi: tutti sanno o dovrebbero sapere che non si deve mai consumare la carne cruda di pollo. Questo vale per le persone e per i nostri animali da compagnia in generale. Questo perché la carne cruda di pollo è un ottimo veicolo per la Salmonellosi: somministrando carne cruda di pollo al cane e al gatto non solo mettete a rischio la loro salute, ma anche la vostra. Se il vostro cane si ammala di Salmonellosi perché gli avete dato da mangiare continuamente carne cruda di pollo, ecco che rischiate anche voi di contrarre a vostra volta la Salmonellosi dal vostro pet che avete ampiamente contribuito a far ammalare. Si tratta infatti di una zoonosi.

Se è vero che ci sono ceppi di Salmonella che provocano diarrea e vomito, ce ne sono di altri più aggressivi che potrebbero richiedere un ricovero in ospedale. E talvolta può colpire anche organi importanti come i polmoni, il sistema nervoso e l’endocardio. Quindi non è il caso di rischiare.

Altro problema del pollo crudo è la presenza di ceppi di Campylobacter: se è vero che nella maggior parte delle volte in cani e gatti l’infezione da Campylobacter è inapparente, non così lo è nell’uomo. Se diamo al cane e al gatto carne di pollo crudo, ecco che potremmo farli infettare con il Campylobacter facendoli diventare serbatoio per noi.

Cosa fare?

Semplice: la carne di pollo al cane e gatto va data cotta. Esattamente come la mangiamo noi, niente di più e niente di meno. Questo in generale vale per tutta la carne bianca di volatili. Un’altra precisazione: il rischio di Salmonella è reale, motivo per cui se ci fate caso nelle macellerie per legge la carne di pollo è sempre separata da quella bovina proprio per questo motivo.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | artchick2004

  • shares
  • Mail