I 10 comandi di base che i cani dovrebbero conoscere

Ecco i dieci comandi di base che i cani dovrebbero conoscere. E che i proprietari dovrebbero insegnare loro.

cani seduti

Comandi di base del cane - In generale tutti i proprietari di cani dovrebbero insegnare al proprio cane almeno i comandi di base, possibilmente non cinque minuti prima che il comando serva, ma partendo per tempo. Potete chiedere ausilio a un educatore cinofilo oppure potreste decidere di insegnargli voi i comandi, a patto di essere i capobranco del vostro cane e di essere sempre coerenti nella sua educazione. L'educazione del cane dovrebbe cominciare nel momento stesso in cui il cane mette zampa in casa. Una delle prime cose da insegnare secondo Jan Kren e Rosemary Janock, educatori cinofili al Cleveland All-Breed Training Club a Brooklyn Heights è quella di essere afferrati per il collare. Questo permette di controllare il cane in caso di emergenza, ma bisogna prima insegnargli a tollerare il movimento rapido, altrimenti potrebbe reagire male.

Questi poi sono i dieci comandi di base che tutti i cani dovrebbero imparare (li metto in inglese o in italiano, ma ne esistono anche le varianti in francese e tedesco, dipende dalla scuola educativa che seguite):

  1. Come (Vieni): la maggior parte dei proprietari pensa che per far tornare il cane basti urlare il suo nome, come se il cane potesse capire dal suo solo nome cosa deve fare. In realtà il nome serve per attirare l'attenzione del cane e deve essere seguito dal Vieni per indicargli quale azione vogliamo che compia
  2. Sit (seduto): è lampante, si vuole che il cane stia seduto e fermo in una certa posizione
  3. Stay (Resta): è l'evoluzione di Seduto, dopo averlo fatto sedere si usa per esempio questo comando per farlo restare in quella posizione allontanandosi da lui
  4. Down (Giù): fa coppia col precedente, ma si usa quando il cane deve stare fermo giù in quella posizione per un periodo più lungo
  5. Leave it (Lascia): comando fondamentale per tutti quei proprietari che si lamentano del fatto che il cane mangia le pietre, tutto quelle che cade in terra, le scarpe o i giocattoli
  6. No pulling (Non tirare): altro comando fondamentale che soddisfa una delle lamentele più comuni dei proprietari di cani ovvero il cane che tira quando è al guinzaglio in passeggiata. Il comando deve essere insegnato al cane sin da cucciolo
  7. No biting (Non mordere): in media i proprietari insegnano involontariamente al proprio cane a mordere, giocando spesso a giochi di tira e mollo e lasciandoli vincere
  8. No jumping (Non saltare): bisogna insegnare ai cani a non saltare su qualsiasi individuo gli capiti a tiro, ivi incluso il proprietario, almeno fino a quando non viene invitato a farlo
  9. No chewing (Non masticare): si tratta di un comando fondamentale per cercare di conservare le vostre cose come scarpe o mobili. Bisogna bloccare il cane prima che cominci a rosicchiare ciò che non deve, offrendogli magari un giochino in sostituzione
  10. Housebreaking (Devo uscire): è importante insegnare al cane a segnalarvi quando deve uscire per fare i bisogno, cosa da fare sin da quando è cucciolo, ma quando lui vi fa capire che deve uscire fuori, dovete rispondergli subito, non "Arrivo subito, aspetta solo che finisca la puntata di Beautiful"

Via | Cleveland.com

Foto | doublecompile

  • shares
  • Mail