Trasportare i criceti in treno o in auto in estate

Tempo di vacanze: come si trasportano i criceti?

criceti-in-viaggio.jpg

I criceti si possono trasportare? La risposta è sì, ma con alcune accortezze. Prima di tutto vediamo quanto tempo dobbiamo stare via: se si tratta di un week-end, molto spesso non vale la pena di trasferire il criceto. E' sufficiente lasciargli a disposizione magari 2 beverini (qualora uno si bloccasse), abbondante mix di semi e un tipo di verdura che non si secca o marcisce in brevissimo tempo.

Se il tempo in cui starete via è più lungo è il caso invece di attrezzarvi. Ovviamente a meta dovete avere una gabbia adeguata per l'accoglienza del piccino. Se viaggiate in auto potete portarvi invece tranquillamente la gabbia smontata e tutti i materiali utili.

Viaggio in treno: diciamo è "relativamente" più semplice in quanto il treno solitamente ha l'aria condizionata. Da casa a quando salite sul treno però ci sono magari 35° e non è il caso di far subire grossi sbalzi termici al piccino. Prima di tutto il criceto deve viaggiare in un trasportino con uno strato di lettiera in canapa o cellulosa, con un po' di carta igienica inodore, semini, un rotolo di carta igienica in cui possa intrufolarsi e un bel tocco di insalata verde "succosa". NO a casette pesanti, che possono capovolgersi se correte o se scendete da un mezzo o se vi danno un colpo etc etc e possono far male al criceto, NO al beverino che con ogni piccola scossa perde e rende il trasportino un lago! Per il tragitto mettete il trasportino in una borsa di stoffa, se il clima è molto caldo avvolgete una bottiglia di acqua ghiacciata e ponetela SOTTO al trasportino sul fondo della borsina. Quando salite sul treno attendete un attimo prima di entrare nel locale condizionato per far piano piano ambientare anche il criceto. Vi ricordo infatti che voi sudate...ma il criceto no! Non ha quindi la vostra stessa autoregolazione e in conseguenza soffre molto ad ogni grosso sbalzo di temperatura.

Trasporto in auto: per quanto riguarda il trasportino va organizzato come precedentemente descritto. Se desiderate trasportare l'animaletto nella sua gabbia va bene, ma ricordate alcune cose fondamentali: se scendete dall'auto non potete lasciarlo lì o morirà di caldo. Quando ponete in auto la gabbia o il trasportino con il criceto, l'auto deve già essere rinfrescata: non potete salire con l'auto a 40° e sistemarci il cricetino o questi avrà un colpo di calore. PRIMA l'auto va rinfrescata, POI potete salire. Vale sempre e comunque la faccenda bottiglietta ghiacciata, da usare per il trasporto casa/auto.

Non vorrei essere ripetitiva ma: ricordare di evitare sbalzi di temperature o di esporre il criceto a un caldo torrido.

  • shares
  • Mail