Tumori nel furetto: tipi e frequenza

Tumori nel furetto: tipi e frequenza

Anche uno studio ci spiega quali siano i tumori di più comune riscontro nel furetto.

Tumori nel furetto – Anche lo studio dal titolo “Neoplastic diseases in the domestic ferret (Mustela putorius furo) in Italy: classification and tissue distribution of 856 cases (2000-2010)”, Avallone G, Forlani A, Tecilla M, Riccardi E, Belluco S, Santagostino SF, Grilli G, Khadivi K, Roccabianca P. BMC Vet Res. 2016 Dec 5; 12(1): 275 ci spiega quali siano i tumori di più frequente riscontro nei nostri furetti domestici. Andiamo a scoprire insieme i nomi di queste neoplasie.

Tumori nel furetto: quali tipi è più probabile trovare?

Questo studio ha cercato di capire quali fossero i più comuni tumori nei furetti italiani, comparandoli con altri studi relativi alla prevalenza nei furetti degli Stati Uniti e del Giappone. Ovviamente in questo studio vengono presi in esame solamente i tumori confermati con esami istologico, non i sospetti clinici non accertati.

In questo studio sono stati esaminati 856 tumori dei furetti. Pensate che nel 19.4% dei casi i furetti presentavano neoplasie multiple, mentre l’età di riscontro è di 5 anni. I tumori più frequenti nei furetti sono:

  • tumori endocrini
  • mastocitoma
  • tumori delle ghiandole sebacee (spesso associati a carcinomi squamosi cutanei)
  • linfomi cutanei
  • tumori a cellule fusate addominali

Si è però visto che i tumori pancreatici come l’insulinoma e i linfomi erano meno presenti rispetto a studi precedenti. Nello studio fatto in Italia si trovano più tumori surrenalici e meno tumori pancreatici, con un netto aumento delle neoplasie mesenchimali a partenza dalla capsula delle surrenali.

Strana anche l’associazione fra carcinomi squamosi cutanei e tumori delle ghiandole sebacee, mentre bisognerebbe approfondire per capire di che natura siano tutti quei tumori addominali a cellule fusate.

Cosa vuol dire?

Diciamo che più o meno i tumori nel furetto sono quelli descritti in precedenza, solo che in Italia, rispetto agli Stati Uniti e al Giappone, si nota una diversa frequenza di linfoma, tumori cutanei e tumori mesenchimali delle surrenali. Altri tipi di tumori che di solito si vedono con una certa frequenza in cani e gatti, sono abbastanza rari. Il che non vuol dire che non possano manifestarsi, ma è assai improbabile.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | BMC Veterinary Research

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog