Gattari da legare: Zone a traffico limitato

Il mondo è il parco giochi dei gatti. E siamo d'accordo.

Gattari da legare: Zone a traffico limitato

Ma nei veri parchi giochi che frequento io, i gatti ci sono veramente. Per esempio, nel paese in cui vivo, c'è sempre un gatto appollaiato sulla recinzione, subito sotto il cartello che impedisce l'ingresso ai cani. Non è sempre lo stesso gatto, eh, penso che i felini della zona facciano i turni per presidiare il posto e ridere quando un cane si avvicina.

Nel parco della frazione più vicina, invece, vedo sempre lo stesso pattugliarne i confini. Incurante dei bambini, non molla la sua corvée. Anche lì, il solito divieto di ingresso per i cani. E io, poi, mi chiedo il perché. Perché i cani sporcano? Nella mia esperienza, sporcano più alcune madri, che disseminano il terreno anche di cicche di sigarette. Già. In un parco giochi... E io sono una forte fumatrice. Ma lontano dai bambini.

Così, i frustrati cani della zona ogni tanto fanno capolino tra i paletti della recinzione, guardando dentro incuriositi, eccitati all'idea che potrebbero giocare e saltellare coi bambini... Mi dispiace. Zona a traffico limitato. E, i gatti, hanno sempre il permesso di entrare.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail