• Petsblog
  • Cani
  • I cani preferiscono sempre i proprietari rispetto alle altre persone? Non sempre

I cani preferiscono sempre i proprietari rispetto alle altre persone? Non sempre

I cani preferiscono sempre i proprietari rispetto alle altre persone? Non sempre

Una recente indagine ha dimostrato che non sempre il cane preferisce il proprio proprietario rispetto ad un'altra persona. Dipende dalle circostanze.

I nostri cani preferiscono noi rispetto alle altre persone? Apparentemente sì, ma in realtà è molto più complicato di così. Molto dipende dalle circostanze. Una recente indagine ha scoperto che i cani preferiscono essere avvicinati dal proprietario o da un estraneo a seconda della situazione. A noi piace pensare che al nostro cane piacciamo noi più di qualsiasi altra persona, ma non è sempre così. Studi precedenti hanno dimostrato una cosa apparentemente ovvia: i cani esplorano una stanza e interagiscono di più con gli oggetti in presenza del proprietario che non in presenza di estranei. Inoltre i cani salutano i proprietari più a lungo e con più entusiasmo rispetto ad altri. Ma un nuovo studio ha dimostrato che il modo in cui i cani si comportano con i proprietari e con gli estranei dipende anche dal contesto e dal compito.

Il tuo cane preferisce te a un estraneo? Dipende

Lo studio ha testato due gruppi di cani. Il primo veniva messo in una stanza famigliare della casa insieme al proprietario e a uno sconosciuto. Il secondo gruppo veniva messo in una stanza sconosciuta insieme al proprietario e a un estraneo. In entrambi i casi, i cani erano liberi di fare ciò che volevano: se si avvicinavano a una persona, questa doveva accarezzarli per tutto il tempo in cui il cane gli stava vicino.

Si è così visto che in un luogo sconosciuto, i cani passavano l’80% del tempo interagendo col proprietario. Ma in un luogo famigliare, i cani passavano il 70% del tempo con l’estraneo. E’ l’autrice dello studio Erica Feuerbacher, professore assistente di Comportamento e Benessere Animale alla Virginia Tech a spiegare il perché.

In un contesto stressante e non famigliare, siamo ancora noi, proprietari, il numero uno del cane, l’essere più importante della stanza. In posti nuovi e condizioni di disagio, il cane è spinto a cercare il proprietario. Quando invece sono in un ambiente famigliare e più tranquillo, i cani hanno maggiori probabilità di interagire con perfetti estranei. Il cane, in queste condizioni, è più sicuro di sé e quindi passa più tempo con lo sconosciuto, essendo più propensi a studiare e esplorare una persona sconosciuta.

Via | National Geographic

Foto | iStock

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog