A chi chiedere una dieta casalinga per cani e gatti?

A chi conviene chiedere una dieta casalinga per cani e gatti? Qualche consiglio.

cane dieta

Dieta casalinga per cani e gatti – Non è proprio così facile gestire una dieta casalinga per cani e gatti. Questo perché se si vuole fare una dieta casalinga degna di questo nome bisogna dedicare tempo alla preparazione e al procurarsi la materia prima e i costi non sono certo bassi se si usano materie prime di qualità. Se pensate che fare una dieta casalinga al cane o al gatto voglia dire dargli i vostri avanzi o giocare al risparmio andando a recuperare dal macellaio gli scarti o la carne di qualità inferiore piena di grasso, state sbagliando rotta.

Dove chiedere una dieta casalinga per cani e gatti?

La prima persona a cui dovreste richiedere una dieta casalinga per il vostro cane o il gatto è il vostro veterinario che conosce la storia clinica del cane, la sua salute e conosce anche voi, quindi sa chi gli darà retta e farà una dieta casalinga fatta bene e chi invece farà di testa propria appena messo piede fuori dall’ambulatorio. Starà al vostro veterinario decidere se prescrivervi una dieta casalinga lui stesso o se avvalersi della consulenza di un veterinario nutrizionista.

Di sicuro non va chiesta una dieta casalinga via internet al primo "presunto" esperto che trovate in rete: per fare una dieta ad hoc bisognerebbe visitare il cane e conoscerlo. Un conto è dare qualche consiglio generico del tipo come cuocere la carne, cosa può mangiare e cosa no (questo lo facciamo anche noi), un conto è chiedere una dieta su misura. Questa è infatti una consulenza di altra natura che richiede anche talvolta di fare degli esami del sangue prima di impostare la dieta. E’ vero, so che ci sono nutrizionisti veterinari che fanno anche consulenze per via telematica (ma di solito richiedono prima esami del sangue completi), ma sono degli esperti, sanno cosa stanno facendo in quanto alla base hanno studi medici e non il solito "So come si fa perché ho avuto tanti animali". Continuo a dire che anche Rocco Siffredi sa come si fa perché ha tanta esperienza, ma di sicuro non è un ginecologo.

Diciamo che funziona un po’ come in umana: quando si va dal nutrizionista, questi di solito prima di stilare la vostra dieta richiede una serie di esami del sangue per valutare lo stato di salute. E di sicuro nessun nutrizionista umano si azzarda a prescrivere diete via internet o via chat senza conoscere il paziente, almeno me lo auguro. Si possono infatti fare dei danni notevoli.

Dove trovare un nutrizionista veterinario?

Potete come prima cosa chiedere al vostro veterinario se conosce un nutrizionista veterinario, a meno che lui stesso non voglia farvi una dieta mirata. Se il vostro veterinario non conosce nutrizionisti (ce ne sono, ma non così tanti), ecco che allora si può chiedere al dipartimento di Nutrizione dell’Università di Veterinaria di zona se hanno un nutrizionista che offre consulenze anche ai privati, a volte offrono anche servizi telematici. L’altra alternativa è quella di chiedere all’Ordine dei Veterinari di zona se hanno il nominativo di qualche libero professionista che sia anche nutrizionista.

Per quanto riguarda il costo di una consulenza dal nutrizionista veterinario, non essendoci un tariffario unico nazionale, dovete chiedere un preventivo prima. Perché questa è una cosa da chiarire: chiedere una dieta specifica significa chiedere una prestazione, quindi ha un costo, non viene fatta gratuitamente. Esattamente come accade in umana.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | thriftyuk

  • shares
  • Mail