Animali in condominio: nessuno può vietare di tenere cani e gatti in appartamento

Secondo una sentenza del Tribunale di Cagliari nessun regolamento condominiale può vietare di detenere animali.

cane gatto

Animali in condominio - Secondo una sentenza del Tribunale Civile di Cagliari nessun regolamento condominiale può vietare ai condomini di tenere animali domestici in appartamento. Pare infatti che a causa della legge di riforma del condominio tutte le clausole dei regolamenti (anche se di origine contrattuale) che vietano di tenere animali in casa non siano valide. Il Tribunale sostiene che la disposizione della legge 220 del 2012 e che recita "le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici" vada applicata a tutti i tipi di regolamento, indipendentemente dal fatto che tale regolamento sia nato per contratto o in sede di assemblea di condominio.

La sentenza chiarisce che qualsiasi regolamento condominiale vieti di tenere animali in casa non è valido perché va contro l'attuale legislazione ed è anche "contraria ai principi di ordine pubblico, ravvisabili, per un verso, nell’essersi indirettamente consolidata, nel diritto vivente e a livello di legislazione nazionale, la necessità di valorizzare il rapporto uomo-animale e, per altro verso, nell’affermazione di quest’ultimo principio anche a livello europeo". Altro dettaglio: gli animali possono usare gli spazi condominiali comuni in quanto un divieto in tale senso non può esistere in via precauzionale, ma solo se ci sono fatti accertati che soddisfano le condizioni previste dalla legislazione.

Via | LAV

Foto | yukariryu

  • shares
  • Mail