Cani: esaminare la flora intestinale permette di capire chi svilupperà l'IBD

Pare che lo studio della flora intestinale del cane possa aiutare a capire quale soggetto potrebbe sviluppare l'IBD o malattia infiammatoria intestinale.

cucciolo labrador

Cani e IBD- I ricercatori della University of California San Diego School of Medicine hanno analizzato campioni di feci di cani e hanno scoperto che cani con IBD o malattia infiammatoria intestinale hanno una flora intestinale particolare. La precisione di tale analisi era superiore al 90%. Tuttavia hanno anche notato come la flora intestinale umana e quella canina siano molto dissimili, cosa che spiega anche perché in caso di diarrea per i cani sia meglio utilizzar fermenti lattici ad uso veterinario, quelli umani fanno poco o niente.

Cani, flora intestinale e IBD: la ricerca

Lo studio ha analizzato le feci di 85 cani sani e 65 cani con IBD e malattie croniche intestinali confermate. Tramite il sequenziamento dell'RNA, è stato possibile stabilire esattamente quali specie batteriche vivessero nei campioni. Hanno così notato come nei cani con IBD si abbia una flora microbica significativamente diversa da quella dei cani sani.

Purtroppo questo studio è stato realizzato per capire i parallelismi fra l'IBD nell'uomo e l'IBD nei cani, quindi questo approccio diagnostico nei cani non è ancora disponibile peri veterinari. Tuttavia se gli studi procedessero in tal senso, non sarebbe male come metodo di diagnosi considerando che attualmente per diagnosticare l'IBD nel cane è necessario fare un'endoscopia con prelievo di campioni bioptici e analisi istologica dei suddetti. Se si trovasse un sistema meno invasivo, probabilmente si riuscirebbero a diagnosticare molte più IBD.

Via | Phys.org

Foto | minhocos

  • shares
  • Mail