Cardiomiopatia ipertrofica nel gatto: sintomi

Da quali sintomi possiamo capire e sospettare che il gatto abbia una forma di cardiomiopatia ipertrofica?

Gatto Norevegese delle Foreste

Cardiomiopatia ipertrofica nel gatto - Nota anche con l'acronimo di HCM, la cardiomiopatia ipertrofica felina è una malattia su base genetica che provoca un'ipertrofia (un ispessimento) delle pareti del cuore, senza altre cause come ipertiroidismo, ipertensione, acromegalia o stenosi aortica. Colpisce gatti di razza (Maine Coon, Norvegese delle Foreste, Ragdoll, British, Siamese...) e gatti comuni, ha un tipo di trasmissione autosomica dominante e colpisce sia maschi che femmine. Comune la formazione di trombi che possono provocare tromboembolismo, soprattutto a carico della biforcazione delle iliache.

I sintomi di cardiomiopatia ipertrofica felina variano a seconda dello stadio della malattia:

Cardiomiopatia ipertrofica felina asintomatica

  • soffio
  • a volte ritmo di galoppo

Cardiomiopatia ipertrofica felina con dispnea

  • soffio
  • ritmo di galoppo
  • dispnea
  • edema polmonare
  • versamento pleurico

Cardiomiopatia ipertrofica felina con tromboembolismo

  • soffio
  • ritmo di galoppo
  • assenza dei polsi
  • paresi (spesso arti posteriori, a volte anteriori)
  • arti freddi
  • unghie cianotiche
  • forte dolore
  • pallore delle mucose
  • ipotermia
  • insufficienza renale acuta se il trombo è a livello delle arterie renali
  • insufficienza polmonare se il trombo è a livello dei vasi polmonari
  • sintomi neurologici se il trombo è a livello cerebrale

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | 27384667@N06

  • shares
  • Mail