Passeggiata con il cane e sorrisi. Una riflessione

Passeggiata con il cane e sorrisi. Una riflessione

Quando porto a passeggio i miei tre cani, sono almeno tre le tipologie di sorriso che riscontro. La prima è quella dei cani, felici di uscire (sì, su Petsblog siamo convinti che i nostri cani sorridano, così convinti che il primo post di tutto il blog era proprio sul sorriso dei cani): sono felici i cagnolotti di uscire a passeggio, anche se il caldo di questi giorni un po' li sfianca.

Il secondo sorriso è il mio: la passeggiata con il cane è un momento intimo, un modo per rafforzare ancora di più il legame che c'è fra noi. E andare a spasso con chi è sempre felice di uscire con te, senza fare storie e domande su dove si va e perché è veramente appagante. Si va a passeggio insieme: cosa può esserci di meglio?

Passeggiata con il cane e sorrisi. Una riflessione

La terza tipologia di sorriso è, sinceramente, quella che più mi scioglie il cuore. Quando si va in giro con Fido si incontrano altre persone, com'è naturale. Alcune sono indifferenti, altre hanno timore (le vedi da lontano che cercano una via di fuga...). Altre ancora si fermano e fanno feste e danno carezzine ai cani.

Poi ci sono loro, le persone che sorridono. Sono quelle che ti passano vicino, magari nemmeno ti guardano a volte perché sono timide o, forse, non vogliono essere invadenti. Ma sorridono non appena vedono i cani che scodinzolano, che le guardano. Poi ognuno continua per la propria strada.

A volte mi piace pensare che alcune persone, magari solo per un attimo, si sentano alleviate dai loro problemi perché, nel loro cammino, hanno incrociato gli occhi e il sorriso di un cane.

Foto | Andrew Smith"KIUKO"

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: