Leucemia eosinofilica nel riccio africano: cause, sintomi e terapia

Parliamo di un caso di leucemia eosinofilica riscontrata in un ricco africano andando a vedere cause, sintomi e terapia.

riccio africano

Leucemia eosinofilica nel riccio africano - Di norma siamo abituati a vedere in ambulatorio i ricci a causa di traumi da investimento o ferite, tuttavia anche i ricci possono sviluppare altre patologie. E’ il caso di questo riccio africano a cui è stata diagnosticata una forma di leucemia eosinofilica. I risultati sono stati poi riassunti nello studio dal titolo "Eosinophilic Leukemia in a Pet African Hedgehog (Atelerix albiventris)", Christine T. Higbie, David Eshar, Shambhunath Choudhary, Lisa M. Pohlman, Chanran R. Ganta, Gordon Andrew. Journal of Exotic Pet Medicine. January 2016Volume 25, Issue 1, Pages 65–71.

Leucemia eosinofilica nel riccio africano: cause e sintomi

Si trattava di una femmina intera di due anni di riccio africano, portata a visita per abbattimento e atassia del treno posteriore, sintomi presenti da circa un mesetto. Per cercare di capire la causa del problema veniva fatto un esame del sangue nel quale si ritrovavano come alterazioni:

  • lieve anemia rigenerativa
  • leucogramma infiammatorio con shift a sinistra di tipo degenerativo e alterazioni tossiche
  • eosinofilia
  • aumento dell'ALP
  • aumento dell'ALT

Veniva poi fatto un esame radiografico dove si notava l’estrema magrezza e una spondilosi deformante lombare, mentre ecograficamente veniva visualizzata una massa iperecogena nell’addome caudale con ascite e nodulo splenico, anche esso iper ecogeno. L’esame citologico della massa addominale indicava un carcinoma con infiammazione neutrofilica.

Leucemia eosinofilica nel riccio africano: diagnosi e terapia

Viste le gravi condizioni del riccio, si tentava una chirurgia dove veniva scoperto che la massa era a carico dell’ovaio destro: ecco che allora si procedeva alla sterilizzazione con asportazione di ovaie e utero e alla splenectomia. Veniva poi fatto anche l’esame istologico dove si evidenziava:

  • polipo dell’utero
  • tumore delle cellule della granulomatosa nell’ovaio destro
  • leucemia eosinofilica nella milza

Tutto ciò significa che tali patologie possono essere presenti anche contemporaneamente in un riccio africano, per cui in caso di malessere aspecifico è bene valutare nel suo insieme tutto l’animale perché oltre al sintomo maggiormente evidente ci potrebbe essere anche altro.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pueri Michał Klimont

Via | Journal of Exotic Pet Medicine

  • shares
  • Mail