La campagna 2010 della LAV contro l'abbandono

L'arrivo delle vacanze porta con sè ogni anno l'incubo degli abbandoni di animali. Un gesto fatto da persone irresponsabili e criminali che considerano un essere vivente al pari di un oggetto vecchio. Chiamare queste persone criminali non è esagerato né dal punto di vista etico ne da quello legislativo visto che l'abbandono è un reato penale punibile con la reclusione fino ad un anno. quello dell'abbandono non è un problema che riguarda strettamente L'animale vittima della crudeltà umana e il suo carnefice ma è un problema che coinvolge tutta la società poiché un cane o un gatto abbandonato a se stesso può vagare incautamente per le strade e causare incidenti mortali.

Ilaria Innocenti, la responsabile nazionale della LAV per quanto riguarda cani e gatti, fa il punto della situazione nel nostro paese stilando una serie di interventi da fare con urgenza. Si passa dalle campagne per la sterilizzazione dei pet per contrastare il randagismo, maggiori controlli per le iscrizioni all'anagrafe canina e felina anche attraverso il microchip passando all'aumento delle detrazioni per le spese veterinarie dalla dichiarazione dei redditi rendendo la detrazione totale per chi toglie un cane dal canile fino alla riduzione dell'IVA al 10% per le prestazioni veterinarie e per il cibo poichè gli animali non devono essere considerati beni di lusso.

Via| Greenme

  • shares
  • Mail