Gattari da legare: una zampa in cucina

Ecco, sono ufficialmente iniziate le feste.

Gattari da legare: una zampa in cucina

Oggi è l'Immacolata, e si dà ufficialmente inizio al periodo delle feste natalizie. Ciò vorrà dire ritorni a casa, parenti molto o affatto serpenti, conoscenti assortiti, regali da fare e, soprattutto, cibo. Cibo da preparare. In cucina. Coi gatti.

Da una vita, sento mia madre ripetere le stesse frasi: "chiudi la porta che devo prendere il pesce dal frigo. Fai uscire la gatta. Fai scendere le gatte dai fornelli. Gatta 1, il fornello è ancora bollente, scendi! Hai messo un coperchio sugli involtini? Sposta la ciotola con la mozzarella, o ci andrà a bere Gatta 2!". Le gatte, le grandi protagoniste di tutti i bandi emessi durante le festività.

Sono ovunque, a volte ho paura che escano anche dal barattolo del sale. Qualcuno ogni tanto storce il naso: ma che ci vieni a fare a casa nostra, lo sai che abbiamo i gatti. E sono sicuramente più carini ed educati degli ospiti che vengono a casa nostra a storcere il naso. Digiuni, vi lascio. Do le vostre porzioni ai gatti. E li faccio mangiare a tavola con noi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail