Whippet – Ipertermia indotta dall’esercizio: cause, sintomi e terapia della Whippet Exercise Induced Hyperthermia

Oggi andremo a vedere cause, sintomi e terapia di una patologia nota come Whippet Exercise Induced Hyperthermia (Ipertermia indotta dall’esercizio dei Whippet).

Whippet – Ipertermia indotta dall’esercizio – Ci sono diverse patologie genetiche e congenite che possono affliggere i nostri cani. Molte razze ne hanno di specifiche, non sempre sono ben conosciute anche perché si tratta di malattie rare. Una di queste è quella che va sotto il nome inglese di Whippet Exercise Induced Hyperthermia e che in italiano potremmo tradurre come Ipertermia indotta dall’esercizio dei Whippet. Oggi andremo a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia di questa malattia.

Whippet – Ipertermia indotta dall’esercizio: cause e sintomi

Nota anche con l’acronimo di EIH, l’Ipertermia indotta dall’esercizio dei Whippet è una malattia su base genetica che sembra affliggere i Whippet. Ci sono diversi studi in corso che stanno tentando di stabilire quale parte del genoma o quale mutazione dei Whippet sia responsabile di questa malattia. Se si riuscisse ad identificarla, si potrebbero realizzare dei test per valutare i riproduttori e aiutare gli allevatori ad evitare incroci che possono far nascere cuccioli malati.

I sintomi dell’Ipertermia indotta dall’esercizio dei Whippet di solito iniziano circa 5-15 minuti dopo l’inizio dell’attività fisica, prima di questo momento a riposo i cani apparentemente stanno bene e non danno nessun segnale di patologia. I sintomi sono:

  • barcollamento
  • disorientamento
  • il cane cade di lato
  • ipermetria
  • andatura instabile
  • il cane sfrega le zampe anteriori e posteriori
  • incrocia le zampe quando gira
  • a riposo assume una posizione con base d’appoggio allargata per riuscire a mantenere l’equilibrio
  • temperatura elevata durante la crisi

Non si è però ancora ben capito se l’ipertermia sia responsabile della crisi o ne sia una conseguenza/manifestazione.

Whippet – Ipertermia indotta dall’esercizio: diagnosi e terapia

Al momento non esistono test che possano indicare la presenza di questa patologia, come abbiamo visto si stanno ancora studiando dei test genetici. La diagnosi si basa sull’anamnesi e sulla sintomatologia clinica e va comunque differenziata dal colpo di calore (dura più a lungo, il cane ci mette anche giorni prima di riprendersi da un colpo di calore).

Non esiste neanche una terapia vera e propria, spesso la crisi regredisce da sola con il riposo. Eventualmente si attuano terapie di sostegno. Di sicuro se il cane ne soffre è meglio limitare l’esercizio fisico per evitare il sopraggiungere di nuove crisi. 

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail