Amiloidosi nel criceto: cause, sintomi e terapia

Conoscete l’amiloidosi nel criceto? Ecco cause, sintomi, diagnosi e terapia.

criceto

Amiloidosi nel criceto – In passato parlando delle patologie più comuni dei criceti avevamo accennato all’amiloidosi renale. Ecco che allora oggi andremo a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia dell’amiloidosi nel criceto. L’amiloidosi è una condizione patologica nel quale l’organismo, a causa di una grave infiammazione, comincia a produrre in eccesso una proteina chiamata sostanza amiloide o più semplicemente amiloide. Il problema è che una volta prodotta questa sostanza amiloide finisce per l’essere depositata negli organi, andando così a sostituire il tessuto funzionale e provocando sintomi a seconda dell’organo colpito. Un esempio? L’amiloidosi renale: se l’amiloide comincia ad infiltrare il rene il criceto sviluppa insufficienza renale rapidamente mortale.

Amiloidosi nel criceto: cause e sintomi

L’amiloidosi nel criceto di solito colpisce le femmine di almeno un anno di età, ma a volte vengono colpiti anche criceti affetti da malattie croniche di lungo corso. Come abbiamo detto è provocata dalla deposizione della sostanza amiloide negli organi con sostituzione del tessuto funzionante e sintomi relativi al malfunzionamento dell’organo colpito.

Di solito nei criceti non si vedono sintomi fino a quando non colpisce i reni. A questo punto ecco che scatta l’inevitabile insufficienza renale con tutte le conseguenze del caso: ipoalbuminemia, perdita di proteine con le urine, aumento delle scorie azotate nel sangue e via dicendo. Il che provoca come sintomi:

  • depressione
  • abbattimento
  • anoressia
  • pelo ruvido
  • ascite
  • respirazione difficoltosa
  • urine scure e torbide

Amiloidosi nel criceto: diagnosi e terapia

A seguito dell’anamnesi e della visita clinica, il vostro veterinario potrà emettere sospetto di amiloidosi renale nel criceto. La conferma richiederebbe un esame del sangue, anche se in effetti prelevarlo ad un criceto sofferente non è proprio facilissimo. Tuttavia si può ottenere qualche indicazione dall’esame delle urine, qui si nota la perdita di proteine dal rene.

Come purtroppo anticipavamo, non c’è effettiva terapia per l’amiloidosi renale del criceto, è rapidamente evolutiva e progressiva e quindi si attua solamente una terapia sintomatica volta ad alleviare i sintomi del criceto, ma non sempre è efficace.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | 11172034@N08

  • shares
  • Mail