Malattie per cui cani e gatti vengono portati a visita

Uno studio ci spiega quali siano le malattie e i motivi per cui i proprietari di cani e gatti portano maggiormente il loro pet a visita.

cane gatto

Malattie cani e gatti – Quali sono le malattie e i sintomi per cui i proprietari decidono di portare a visita il proprio cane e gatto? A darci una risposta in tal senso è lo studio dal titolo "Investigating common clinical presentations in first opinion small animal consultations using direct observation", N J Robinson; R S Dean; M Cobb; M L Brennan . Vet Rec. May 2015; 176 (18): 463. Ovviamente non è detto che i proprietari non portino cani e gatti a visita per altri motivi, così come non è detto che tutti i proprietari decidano di portarli sempre per questi motivi.

Sintomi e malattie per cui i proprietari portano a visita cani e gatti

Praticamente quello che è stato fatto è stato raccogliere di dati relativi a visite di cani e gatti in otto strutture, evidenziando quali fossero le principali problematiche per cui i proprietari di cani e gatti decidevano di portare a visita il proprio pet. Nello studio ci sono finiti 1901 pazienti per un totale di 3206 malattie.

I sintomi maggiormente riportati dai proprietari e che li spingevano a portare cane e gatto a visita erano:

  • neoformazioni cutanee
  • vomito
  • inappetenza

Ciò che invece veniva rilevato dal veterinario in seguito a visita clinica e che non era motivo per il proprietario di far fare una visita al proprio pet erano:

  • sovrappeso o obesità
  • tartaro
  • neoformazioni cutanee (questo nel caso di proprietari che avevano portato il pet a visita per altri motivi)

In totale la cute era l’apparato maggiormente coinvolto, seguito dall’apparato gastroenterico.

Cosa vuol dire?

Da questo studio emergono un paio di dati interessanti. In primis che i proprietari portano a visita il proprio pet per cose macroscopicamente evidenti, quindi i problemi cutanei sono cose facilmente visibili anche per chi non è medico. In secondo luogo, cosa ancora più importante, è che spesso e volentieri il motivo per cui portate a visita il vostro pet in realtà non è l’unica patologia presente e talvolta neanche la più importante.

Esempio: cane portato a visita perché ha una bolla vicina alla bocca. Questo è l’unico problema visto dal proprietario. A seguito di visita clinica e relativi esami si scopre che il cane ha: un’otite, tartaro sui denti, un soffio al cuore, calcoli in vescica e un fegato ingrossato. Quindi direi che la bolla vicino alla bocca era l’ultimo problema del cane. Questo vuol anche dire che spesso ciò che preoccupa, vede e spaventa il proprietario non è ciò che preoccupa, vede e spaventa il veterinario. Il che spiega perché sia importante visitare tutto il cane anche se lo avete portato solamente perché ha una bolla vicino alla bocca.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | aaron_anderer

Via | The Veterinary Record

  • shares
  • Mail