Gattari da legare: Sterilizzateli

Inizia quella stagione dell'anno...

Gattari da legare: Sterilizzateli

Vivo in una regione del centro-nord, ma sono campana. Conosco quindi, alla perfezione, il fenomeno del randagismo e le sue ripercussioni. Se qui è estremamente difficile vedere un cane randagio, è molto comune vedere gatti padronali non sterilizzati e con libero accesso all'esterno. Il risultato? L'unità di Italia in termini di cuccioli abbandonati al proprio destino.

Da un paio di giorni, assisto a inseguimenti di gatte ben pasciute e curate da parte di gatti ben pasciuti e curati, inseguimenti che spesso hanno luogo per strada, tra le auto in movimento. Ora, a meno che qui non vivano gatti randagi particolarmente vanitosi, a me sembrano gatti di casa. E, se sono gatti padronali e in teoria sterilizzati, perché assisto a monte continue? Probabilmente, perché sterilizzati non lo sono.

"Sterilizzare è contro natura, poi ho il maschio e chi se ne frega, ci pensino i padroni delle femmine e blablabla". Io so solo che tra un paio di mesi inizierò a leggere post sulle bacheche virtuali e non: "si regalano gattini". Senza garanzie, senza un preaffido, senza obbligo di sterilizzazione. Tanto, nella peggiore delle ipotesi, ci sarà qualche volontario o qualche associazione a farsene carico, no?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail