Come portare il cane in Ungheria

Dovete viaggiare col cane in Ungheria? Ecco quali documenti e vaccinazioni vi servono.

cane

Cane in Ungheria – Avete deciso di viaggiare col vostro cane in Ungheria? Essendo che dal 2004 l'Ungheria fa parte dell'Unione Europea si seguono in pratica la normale prassi che si usa per portare il cane in Francia o Spagna. Però andiamo a vedere nel dettaglio la procedura da seguire, di base in questo caso è sempre la solita: microchip, vaccinazione antirabbica e passaporto. Poi di seguito vi darà qualche indicazione su cosa portarvi dietro per stare più tranquilli con il cane visto che viaggiate all'estero.

Come viaggiare col cane in Ungheria

Parlo del cane, ma la medesima procedura si applica anche a gatto e furetto. Per portare il cane in Ungheria dovete:

  1. mettere il microchip
  2. fare la vaccinazione antirabbica
  3. fare il passaporto al cane

Partendo dal microchip, per la legge italiana il cane dovrebbe già essere dotato di microchip. Se non glielo avete messo, male, molto male, provvedete subito. Una volta che il cane avrà il microchip e sarà intestato a voi, ecco che potrete provvedere a fare la vaccinazione antirabbica. Mi raccomando: prima che sia valida passano 21 giorni, quindi visto che poi dovete avere anche il tempo per andare a fare il passaporto, partite minimo minimo un mese prima, se è un paio di mesi prima è ancora meglio.

Una volta che avete microchip e antirabbica dovete contattare i Servizi Veterinari della vostra Asl e prendere appuntamento per farvi rilasciare il passaporto per il cane. A questo proposito vi ricordo che alcune Asl richiedono di portare anche il cane con sé nel giorno del rilascio per controllare che il microchip si legga.

Per quanto riguarda il costo del microchip e della vaccinazione antirabbica dovete chiedere al vostro veterinario, per il passaporto dovete chiedere ai Servizi Veterinari. In base poi al mezzo che utilizzerete per andare in Ungheria, ricordatevi anche di chiedere se vi serve un certificato di buona salute e se sì in che lingua deve essere redatto. Tale informazione non la dovete ovviamente richiedere al vostro veterinario (come fa lui a sapere se la compagnia aerea tal dei tali vuole il certificato?), bensì alla compagnia aerea o dei treni con cui viaggerete.

Cosa portarsi dietro quando il cane viaggia con noi?

Quando si va in vacanza col cane è sempre bene portare con sé, oltre alla documentazione, alcuni farmaci di scorta, soprattutto se andate in un paese estero di cui non sapete bene la lingua. Ecco qualche consiglio su cosa portare:

  • passaporto
  • documento di applicazione del microchip
  • libretto sanitario del cane (ricordatevi di controllare di essere in regola con le vaccinazioni di base)
  • antiparassitario esterno se vi scade quando siete in viaggio
  • compresse per la filaria se la somministrazione cade quando siete in viaggio
  • un antibiotico per cani
  • un antinfiammatorio per cani
  • fermenti lattici per cani
  • un farmaco per il vomito
  • una pomata antibiotica/antinfiammatoria
  • un disinfettante

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | gammaman

  • shares
  • Mail