Anemia emolitica nel cane e gatto: sintomi

Questi sono i principali sintomi dell'anemia emolitica nel cane e gatto.

cane gatto

Anemia emolitica cane e gatto - Con il termine di anemia emolitica si intende una forma di anemia con bassi livelli di emoglobina a causa o di una emolisi eccessiva (quindi massiva distruzione dei globuli rossi) o di una rigenerazione midollare insufficiente rispetto all'emolisi. Le cause di anemia emolitica possono essere extravascolari, quando i globuli rossi vengono distrutti dai monociti fagocitari o intravascolari, quando gli eritrociti vengono distrutti da anticorpi, tossine, farmaci... Nel cane tendenzialmente si vedono più forme extravascolari acquisite, mentre nel gatto abbiamo maggiormente forme extravascolari e intravascolari acquisite. Fra le cause acquisite annoveriamo anche l'anemia emolitica immunomediata, l'isoeritrolisi neonatale del gatto, l'emobartonellosi nel gatto (talvolta anche nel cane), la piroplasmosi nel cane (talvolta anche nel gatto), l'ehrlichiosi nel cane, l'ipofosfatemia e l'uso eccessivo di vitamina K nel cane e gatto.

I principali sintomi di anemia emolitica nel cane e gatto sono:

  • mucose pallide
  • ittero
  • aumento di volume della milza
  • trombocitopenia
  • petecchie
  • ecchimosi
  • dispnea (se la distruzione degli eritrociti è avvenuta velocemente, altrimenti potrebbe non esserci)

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | rsgranne

  • shares
  • Mail