Gattari da legare: uno più uno più uno non fa uno

A molti capita di avere più di un gatto.

Gattari da legare: uno più uno più uno non fa uno

"Hai tre gatti? Alla fine, è come se ne avessi uno, no? Tanto, a fare la spesa di croccantini ci vai comunque una sola volta!". No, ho tre gatti ma è come se ne avessi sei. Ciascun gatto ama un cibo specifico: l'unico requisito è che sia acquistabile in un negozio differente da quello dove acquisto il cibo degli altri. No, non si ammalano tutti insieme: dal veterinario non andiamo in comitiva.

Un gatto perde diecimila miliardi di peli, tre gatti trentamila miliardi. Due gatti possono litigare o giocare a lottare. Tre gatti sono l'Armageddon. Un gatto ti si piazza addosso e non ti fa dormire; due gatti limitano le tue funzioni vitali. Tre sono il numero esatto per fare di te un fachiro con due battiti cardiaci l'ora.

Ma qual è, allora, il numero perfetto di gatti da tenere in casa? Tre, ovvio. Si tratta del minimo sindacale per avere amore e bellezza 24 ore senza interruzione del servizio. Ovunque ti giri, hai un gatto da coccolare e ammirare. E poi dicono che noi gattari siamo masochisti...

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail