Criceto cinese: anatomia, fisiologia e abitudini

Parliamo un po' dell'anatomia,fisiologia e abitudini del criceto cinese

criceto cinese

Criceto cinese – Quando parliamo di criceti di solito pensiamo al criceto russo, tuttavia è bene ricordare che ci sono altri tipi di criceti. Oggi andiamo a vedere qualche dettaglio su anatomia, fisiologia e abitudini del criceto cinese. Come dice il nome è originario della Cina, parte nord orientale. Questo vuol dire che in natura vive nelle aree desertiche, zone asciutte e con molto terreno aperto. Tende a nutrirsi di germogli e semi, è molto bravo a scavare e d'inverno tende ad essere più notturno, mentre d'estate è sempre attivo, notte e giorno.

Criceto cinese: anatomia e fisiologia

Rispetto agli altri criceti, è molto più sottile ed allungato, anche la testa ricorda di più quella allungata dai topi. A differenza degli altri criceti ha anche una coda lunga, di 2-3 centimetri, priva di pelo. Tende ad avere il pelo corto sulle zampe e sotto le zampe non ha pelo. Come colore è grigio-marroncino, il sottopelo è grigio scuro e ha una striscia dorsale grigio scura. La parte inferiore del corpo è invece bianco-grigia. Le orecchie sono marrone scuro, il bordo è chiaro e hanno un pelo corto corto. Gli occhi sono neri.

Come il criceto dorato ha le ghiandole dei fianchi, ma si vedono di meno e ha la ghiandola ombelicale come i criceti russi. Come tutti i criceti ha poi ampie tasche guanciali. Altra particolarità: è l'unica specie di criceti in cui è facile riconoscere i maschi dalle femmine perché i maschi hanno testicoli molto evidenti, soprattutto nella stagione riproduttiva.

Qui qualche numero:

  • peso: 30-40 grammi
  • lunghezza: 10-13 centimetri
  • vita media: 2-3 anni
  • mammelle: 8
  • maturità sessuale: 8-12 settimane (2-3 mesi)
  • ciclo estrale: 4 giorni
  • estro: 6-8 ore
  • gravidanza: 20-21 giorni
  • numero di piccoli: 4-5
  • apertura occhi e orecchie: 10-14 giorni
  • svezzamento: 21-25 giorni

Criceto cinese: abitudini

Il criceto cinese è un criceto che si stressa facilmente, timido, non ama molto essere manipolato e quindi è più difficile addomesticarlo. Quando ci si riesce, però, tende ad essere docile. Occhio che fra di loro tendono ad essere molto aggressivi, spesso le femmine uccidono i maschi. Quindi se volete dei criceti da tenere in mano e sperate in criceti coccoloni, evitate di prendere un criceto cinese.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Screenshot da Twitter

  • shares
  • Mail