Cane e nuovo gattino: quali malattie possono essere trasmesse?

Rispondiamo ad una domanda che ci viene posta di frequente: ho un cane, prendo un nuovo gattino, quali malattie il gattino può trasmettere al cane?

cane gattino

Cane e nuovo gattino – Di norma quando si ha un cane e si decide di prendere un nuovo gattino, la prima domanda che viene posta al veterinario è questa: "Come far convivere bene i due?". Subito dopo arriva l'inevitabile seconda domanda: "Il nuovo gattino può trasmettere malattie al cane?". Ecco che allora oggi andremo a vedere quali malattie il nuovo gattino può trasmettere al cane, la possibilità c'è, ma non si tratta comunque di patologie gravi e mortali, al massimo un po' fastidiose da curare.

Cane con nuovo gattino: malattie trasmissibili?

Fondamentalmente non ci sono grosse malattie che il nuovo gattino può trasmettere al cane. Partiamo dai parassiti esterni: pulci, zecche, Cheyletiella e acari nelle orecchie sì, quello è inevitabile. Pidocchi no, sono specie-specifici. Per quanto riguarda la rogna, solo la rogna notoedrica del gatto, quella è contagiosa per tutti, ma un gattino con rogna lo si nota abbastanza.

Per i parassiti interni intestinali, occhio ad ascaridi e tenie fondamentalmente, anche alla Giardia in teoria. I coccidi, invece, sono specie-specifici, per cui da quel punto di vista non ci sono problemi. State pensando alla Toxoplasmosi? Il gattino però dovrebbe essere nei suoi 15 giorni da eliminatore, altrimenti non ci sono problemi.

Possibile la trasmissione di micosi o funghi o tigna, chiamateli come preferite. Questo sia che il gattino abbia lesioni sia che non ne abbia e sia portatore delle spore. Diciamo che di base altre grosse malattie non ci sono, le malattie virali dei gatti sono infatti un pericolo solo per gli altri gatti.

Cane con nuovo gattino: cosa fare?

Direi che prima di far entrare a contatto il gattino col cane conviene fargli fare una visita dal veterinario ricordandovi sempre di portare anche le feci. Questo perché così ci si comincia a mettere al riparto da parassiti esterni, parassiti intestinali e micosi (là dove possibile). A questo punto però vale anche il discorso inverso: controllate che il cane non abbia parassiti intestinali o esterni, è infatti possibile che anche il vostro cane ne abbia qualcuno e finisca per trasmetterlo al nuovo gattino.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | 99038055@N06

  • shares
  • Mail