Sindrome del vomito biliare nel cane: cause e cosa fare

Uno studio ha valutato la sindrome del vomito biliare nel cane: ecco cause e cosa fare.

pinscher

Sindrome del vomito biliare nel cane – Questa è una sindrome che molti proprietari conoscono bene. Magari non forse con questo nome, ma come "Il mio cane vomita sempre succhi gastrici gialli al mattino". Ecco, tecnicamente questa è la sindrome del vomito biliare, nota anche con l'acronimo di BVS. In pratica si tratta di vomito di bile al mattino presto, quando il cane è a digiuno. E' una sindrome molto comune, ma difficile da evidenziare bene in quanto molto aspecifica.

Sindrome del vomito biliare nel cane: lo studio

Lo studio retrospettivo dal titolo "Bilious Vomiting Syndrome in Dogs: Retrospective Study of 20 Cases (2002–2012)", Leah Ferguson, Sara A. Wennogle, and Craig B. Webb. Journal of the American Animal Hospital Association: May/June 2016, Vol. 52, No. 3, pp. 157-161 ha cercato di mettere insieme più dati possibili sulla sindrome del vomito biliare nel cane.

Il vomito in questo caso dipende dal reflusso del liquido duodenale che risale il duodeno, arriva nello stomaco, irrita la mucosa dello stomaco e provoca vomito, con fuoriuscita di succhi gastrici gialli (se provengono solo dallo stomaco sono bianchi, se provengono dal duodeno sono gialli, se sono verdi o neri è Male).

Lo studio è retrospettivo, quindi ha analizzato a posteriori i dati presenti nelle cartelle cliniche del Colorado State University Veterinary Teaching Hospital. Dei 17 casi analizzati, 12 miglioravano con la terapia sintomatica:

  • fare pasti più piccoli e frequenti
  • fare un pasto leggero la sera tardi
  • farmaci antiacido
  • farmaci gastroprotettori
  • farmaci procinetici

Di questi 17 casi, di 5 non si sapeva più nulla o non miglioravano. Fra quelli che non miglioravano 3 si scopriva con ulteriori indagini che la causa del vomito non era la sindrome del vomito biliare bensì:

  • adenocarcinoma gastrico
  • patologie epatiche
  • errori alimentari

Sindrome del vomito biliare del cane: cosa fare?

Un'altra cosa interessante messa in luce dallo studio è stata che il tipico paziente che soffre di BVS è un cane maschio, giovane, meticcio, magari sterilizzato e che ha alle spalle una lunga storia di vomito biliare cronico. Tutto ciò vuol dire che alla base della sindrome da vomito biliare nel cane possono esserci forme di gastrite, alterazioni della motilità del tratto gastrointestinale, alterazioni del pH dello stomaco, una stimolazione anomala del centro del vomito, errori alimentari non corretti o altre patologie che richiedono indagini diagnostiche più specifiche.

Quindi se un cane soffre di sindrome da vomito biliare, se la dieta è stata corretta (se non lo è stata e continuate a fare errori alimentari allora è inutile continuare a lamentarsi col veterinario che il cane non migliora, siete voi la causa del suo problema), se la gestione dei pasti è stata migliorata, se la terapia farmacologica non ha dato gli esiti sperati, allora conviene fare qualche indagine più approfondita.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | saynototheoffice

Via | JAAHA

  • shares
  • Mail