• Petsblog
  • Cani
  • A Jesolo un’albergatrice muore e lascia in eredità ai cani 2 milioni di euro

A Jesolo un’albergatrice muore e lascia in eredità ai cani 2 milioni di euro

A Jesolo un’albergatrice muore e lascia in eredità ai cani 2 milioni di euro

A Jesolo una ricca albergatrice è morta e ha deciso di lasciare in eredità ai cani 2 milioni di euro.

Franca Franzi, un’albergatrice di Jesolo, ha deciso di lasciare in eredità ai cani 2 milioni di euro. Proprietaria degli hotel Agorà, Cavalieri e Manila, l’anziana signora si è spenta all’età di 81 anni a maggio 2016, solamente a pochi giorni di distanza dal fratello Gianni. La donna amava più di ogni altra cosa i cani e, per questo motivo, nel suo testamento ha deciso di lasciare due lasciti. Il primo è quello destinato al canile di San Giuliano, pari a circa un quarto del valore dell’hotel Cavalieri. Il secondo è quello destinato al Comune di Jesolo per far in modo che venga costruito un nuovo canile (ha contribuito col suo lascito a metà delle spese di costruzione).

Non si sa esattamente l’ammontare della somma, ma facendo due conti, minimo si parla di 2 milioni di euro, ma si potrebbe arrivare anche a 4 milioni di euro. La notizia è stata diramata da Silvana Tosi, consigliere della Lega, che ha chiesto di bloccare il trasferimento di 14 cani dal canile di Mestre (destinato alla demolizione) a Mira. Infatti il Comune vuole che la Avz demolisca il canile, ma se questi verrà distrutto, non esisterà più il lascito fatto dalla signora Franca Franzi (il lascito è sotto forma di legato testamentario, quindi la forma che abbina un certo bene o diritto ad una persona). La cosa più logica sarebbe dunque utilizzare il lascito della benefattrice per ristrutturare il canile, evitando così anche di creare sofferenze e disagi ai cani per via del trasferimento coatto.

Via | Il Gazzettino

Foto | vhcmor

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog