Diario di una conigliara: un nuovo inserimento tra conigli

L'amore tra conigli in quanto tempo sboccia?

inserimento-tra-conigli.jpg

Cornelio e Amelia vivevano un amore perfetto: insieme da subito, fin da cuccioli. Lei aveva 3 mesi circa, e lui 6 circa. Non c'è stato bisogno di inserimento dato che appena messi insieme, questa microbina di poco più di 1kg di peso ha dato due zampatine al coniglio grosso e bianco e ha imposto la sua dominanza. A vederli sempre uniti e appiccicati mai si sarebbe detto che la piccola Amelia avesse tantissimi problemi a denti e radici dei denti, oltre ad una osteomielite perenne e vari altri problemi connessi. Dopo 6 anni di cure, farmaci, operazioni Amelia ha deciso, dopo una lunghissima lotta piena di coraggio, di abbandonare questo mondo e il suo compagno è rimasto solo e veramente afflitto.

Come esseri umani possiamo disperarci ma abbiamo tanto "fuori" a cui pensare, il coniglietto ha cibo, una casa, cure...e la sua compagna. Fine. Va da sè che la perdita è gravissima: abbiamo deciso, dopo pochissimo tempo, di adottare una compagna con cui potesse stabilire un nuovo rapporto.

E' arrivata dunque una bella conigliotta e, la regola che domina con gli inserimenti è: BISOGNA AVERE PAZIENZA. Certo ce ne sono tanti che vanno al primo colpo, ma altrettanti hanno necessità di tempo e perseveranza: non esiste che maschio e femmina (entrambi sterilizzati) alla fine non vadan d'accordo. E' ovvio che se dopo 2 minuti ci spazientiamo, i conigli non sono gli animali giusti. L'inserimento non è stato tra il più drammatici che ho visto: nel giro di un paio di settimane le discussioni si sono fatte sempre meno accentuate. Ai miei occhi la differenza è stata netta: da cuccioli i conigli come inserimento necessitano poco/niente, mentre da adulti le cose si fanno un po' più difficili. Cornelio ha più di 6 anni, Fiona ne ha 2: i caratteri sono ben definiti e ovviamente decidere la dominanza si fa più pressante rispetto a due cuccioli giocosi. La cosa interessante è che nessuno dei due di carattere è un dominatore, non ne sono capaci ma Cornelio, probabilmente poichè è da molto tempo in casa e sente il territorio come "suo", sta provando ad imporsi anche se è abbastanza buffo vedere come un coniglietto di 2 kg e senza incisivi provi a dominare una coniglia di 4 kg ben dotata di denti (che per fortuna non utilizza a sproposito). Sono sicura che nel tempo andrà tutto sempre meglio e che i piccoli saranno sereni e felici: ricordiamoci sempre che il rapporto con un proprio simile per un coniglio è IMPORTANTISSIMO, non siate egoisti e formate una coppia, ADOTTATE dato che ci sono tantissimi conigli in cerca di casa!

  • shares
  • Mail