Riparo del cane dal sole: qualche consiglio

Se tenete un cane in giardino o su un ampio terrazzo, ricordatevi di fornirgli adeguato riparo dal sole.

cane dorme

Riparo del cane dal sole – Questo è un altro articolo di quelli del tipo "Ma è ovvio che bisogna fornire un riparo dal sole al cane, non c'è mica bisogno di scrivere un post per saperlo". Peccato che non sia così. Molte delle denunce di maltrattamento che vengono fatte alle Guardie Zoofile e agli organi competenti riguardano proprio cani tenuti legati in giardino o su una terrazza/balcone senza nessun riparo dal sole. Esatto, cani costretti a stare ore e ore sotto i raggi diretti del sole, d'estate, con il caldo che fa... strano che poi muoiano di colpo di calore, vero? E non devo ricordarvi di quel cane lasciato sotto il sole sul balcone che per sfuggire al caldo si è gettato dal balcone ed è morto, vero?

Riparo del cane dal sole: la legge

Al di là delle leggi nazionali, ci sono le leggi comunali e ordinanza dei vari comuni che precisano un paio di concetti fondamentali:

"È vietato tenere cani ed altri animali all'esterno sprovvisti di un idoneo riparo. In particolare, la cuccia dovrà essere adeguata alle dimensioni dell’animale, sufficientemente coibentata e dovrà avere il tetto impermeabilizzato; dovrà essere chiusa su tre lati ed essere rialzata da terra e al di sopra dovrà essere disposta un’adeguata copertura; non dovrà, infine, essere umida né posta in luoghi soggetti a ristagni d’acqua"

e

"I cani devono disporre, anche se legati con catena, di uno spazio sufficiente, non inferiore a mq 6 per i cani di grande taglia, mq. 4 per i cani di taglia media e mq.2 per i cani di taglia piccola fornito di struttura idonea a ripararli dalle condizioni atmosferiche e tale da consentire un adeguato movimento, che permetta il raggiungimento del riparo e del contenitore dell’acqua e la possibilità di accovacciarsi"

Le misure indicate potrebbero variare leggermete a seconda dell'ordinanza comunale, ma i concetti chiave sono due, ve li ho messi in grassetto. La legge prevede che i cani detenuti all'aperto abbiamo un riparo idoneo e una adeguata copertura. Questa non serve solo per evitare che si inzuppino di pioggia, ma anche a proteggerli dal sole e dai colpi di calore.

Per adeguata copertura non si intende un alberello striminzito o una tettoia microscopica che non fornirebbe ombra neanche a un Puffo. Si intende un riparo che possa garantire ampie aree di ombra a tutte le ore del giorno e che sia facilmente raggiungibile dal cane. E non si intende neanche una tettoia tutta di lamiera, magari poco più alta del cane che attira calore.

Cosa fare?

Se vedete un cane in un giardino, magari legato a catena, senza nessun riparo per il sole visibile o se vedete un cane che viene sempre tenuto in terrazzo/balcone senza adeguato riparo e su cui il sole batte tutto il giorno, provvedete subito a fare denuncia alla Asl o alle Guardie Zoofile. Il fatto di non fornire al cane un adeguato riparo per il sole si configura come un reato di maltrattamento animale e come tale va punito il proprietario che non è chiaramente in grado di fornire al cane un riparo adeguato. Chi di dovere andrà a verificare le condizioni di gestione del cane, se il caso provvederà a farle modificare assicurandosi che il proprietario metta in sicurezza il cane o, nei casi più gravi, provvederà a sequestrare il cane per affidarlo a qualche persona maggiormente in grado di gestirlo. Oltre ad applicare tutte le sanzioni del caso.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | stoo57

  • shares
  • Mail