Cosa fare per non mettere in pericolo la vita dei conigli in esterna

I conigli possono vivere in esterna?

coniglio-in-esterna.jpg

Conigli che vivono in esterna? E' una buona domanda e la risposta teorica sarebbe sì, ci possono vivere, sebbene in linea di massima personalmente sia contraria, in quanto il contatto con il coniglio e la socialità si riducono drasticamente. Ovviamente non parlo di un coniglio single: mettere in esterna un coniglio da solo è una cosa tristissima poichè già di norma l'unico contatto che ha è quello magari con voi, se lo mettete fuori è davvero condannato alla solitudine. Vediamo comunque come fare per non mettere in pericolo il vostro pet domestico in esterna.

Prima di tutto è necessario un recinto anche interrato poichè il coniglio scava. Ovviamente se voi appoggiate solo il recinto sul terreno, basta che il coniglio scavi poche decine di centimetri ed evade, andando a finire chissà dove. Tale recinto chiaramente deve avere delle maglie in acciaio, altrimenti rosicchiandolo il coniglio potrebbe aprirsi un varco e fare la fine di cui sopra.

Una casetta coibentata: possibilmente grande, sopraelevata dal terreno alcuni centimetri (se piove altrimenti la casetta si allaga). Considerate che ci batterà il sole e ci pioverà sopra probabilmente, quindi deve essere qualcosa di ben resistente in legno.

Un telo che copra da neve e anti-grandine da SOPRA, e che ovviamente isoli la zona anche dai predatori dall'alto.

Vi ricordo i predatori, dipendentemente da dove abitate vanno considerati: corvi, volpi etc etc.

Vi ricordo che NON DOVETE mettere in esterna il coniglio in autunno, poichè non ha assolutamente il tempo di crearsi un pelo invernale. Il coniglio va introdotto in esterna in primavera, dipendentemente dal clima. La zona in cui i conigli staranno sarebbe bene non fosse in pieno sole: se in estate fanno 40°, cosa possibilissima viste le recenti temperature estive, poi non potete lamentarvi se il coniglio lasciato in esterna è morto. Oltre ad una zona in ombra sarebbe un gran bene rinfrescarlo con un bel ventilatore che faccia per lo meno muovere l'aria in estate. La gestione in esterna è parecchio complessa, per questo sinceramente credo sia molto più gestibile un coniglio in casa, viste le temperature a cui deve vivere (soffre infatti moltissimo di colpi di calore).

ATTENZIONE: è chiaro che i conigli devono essere vaccinati e sterilizzati, far vivere in esterna un coniglio non vaccinato è fondamentalmente per lui una condanna a morte.

Postilla importante: ovviamente non è che una volta messi in esterna i conigli non li guardate più se non per somministrare cibo. Vi ricordo infatti che sono animali delicatissimi e se uno va in blocco non potete certo accorgervene 24 ore dopo poichè rimediare potrebbe essere seriamente difficile anche correndo da un veterinario esperto in esotici. Quindi massima sorveglianza ovunque decidiate di posizionare i conigli, in alcune occasioni ne va davvero della loro vita.

  • shares
  • Mail