Gattari da legare: il boss del quartiere

Il mio giardino si popola a orari prestabiliti di gatti che non conosco.

Gattari da legare: il boss del quartiere

Il mio giardino è considerato un passaggio sicuro per i gatti del quartiere, che evitano così un pezzo di strada. Non mi fa piacere che dei gatti padronali vengano lasciati liberi di essere investiti, così accetto questa pacifica invasione.

Da qualche mese, però, c'è un gattone che ha arbitrariamente deciso che quel piccolo pezzo di terra è suo. All'inizio, lo vedevo solo sostare pericolosamente sul bordo della vasca del pesce, preda ambita da almeno 6, 7 anni, quando ancora c'erano i vecchi proprietari. Ma è un vecchio volpone, e venderà care le squame.

Successivamente, il gatto ha iniziato a sostare in un punto preciso del giardino, tra le lavande. Temo di conoscerne il motivo: arvicole. E dico "arvicole" perché "sorci" pare brutto. Credo che abbiano scavato un condominio che si è poi trasformato in un quartiere popolare. Non che me le voglia crescere e coccolare, ma perché tu, gatto screanzato, vuoi venire a commettere omicidi nel mio giardino? Poi, diciamocelo: stai bene in salute, sei gigantesco. Che ti importa dei miei sorci? Nemmeno li mangeresti! Tenete in casa i vostri gatti: oltre a essere al sicuro, eviterete ai vostri vicini scene da film horror. E sorci sullo zerbino.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail