Gattari da legare: "I gatti sono maleducati"

Quante volte ho sentito quella frase ridicola...

Gattari da legare:

"I gatti sono maleducati". Una delle frasi più inutili che si possano pronunciare. Me la sono sentita ripetere migliaia di volte. E per quale ragione? Perché i gatti saltano sui mobili e, quando ne hanno voglia e possibilità, sui ripiani della cucina, soprattutto se c'è qualcosa di interessante. Innanzitutto: pensate davvero che se i cani riuscissero a saltare come i gatti lascerebbero in pace la carne macinata che avete lasciato a scongelare sulla finestra? Non scambiamo per educazione quella che è una limitazione fisica.

In secondo luogo: perché un predatore dovrebbe astenersi dal conquistare una preda facile? E, essendo predatore, amerà le posizioni sopraelevate per controllare l'ambiente. Hai visto mai, un topolino di passaggio... La frase incriminata viene pronunciata, naturalmente, da chi i gatti non li apprezza. Attenzione: non ho detto "da chi non li conosce". C'è gente che li conosce e continua a non apprezzarli. Cosa fareste, voi? Si potranno aprire gli occhi a persone chiaramente limitate?

"I gatti sono maleducati". Sarai educato tu, che continui a offendere una delle mie passioni. Vai a fare il capobranco coi cani che, evidentemente, con le persone non ti riesce. P.s. Nessun canaro che si sia astenuto dal pronunciare la frase in questione è stato maltrattato per la stesura di questo post.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail