Cremella, trovate delle galline con le zampe legate dentro il Rio Gambaione

Ancora atti di violenza contro degli animali: a farne le spese, questa volta, tre povere galline in provincia di Lecco.

galline

Ancora un atto di violenza nei confronti di poveri animali inerti. Casateonline racconta la storia di tre galline con le zampe legate con un filo di nylon e lasciate morire in un piccolo torrente della cittadina di Cremella, in provincia di Lecco.

A raccontare la storia è chi ha trovato le galline nel Rio Gambaione, poco distante dal cimitero di Cremella, e ha tentato di salvarle:

Ho sentito dei rumori e sono andato a guardare nel torrente. C'era una gallina con le zampe nell'acqua, ferma immobile su un sasso. Insieme a quell'esemplare però, ce ne erano altre due nascoste sotto un ponticello con solo la testa fuori dall'acqua.

Gli animali avevano freddo e non si potevano muovere, perché avevano le zampe legate a un filo di nylon. Subito l'uomo le ha recuperate, stese al sole e nutrite: le due galline trovate sotto il ponte sono morte, mentre la terza è ancora viva.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail