Un bambino salva un cucciolo torturato da una baby gang

In Argentina un bambino ha salvato un cucciolo torturato da una baby gang.

E' successo in Argentina, a Rosario: un bambino di 7 anni, Nicolas, ha salvato un cucciolo di cane da una baby gang di ragazzini di età compresa fra gli 8 e i 12 anni. I ragazzini stavano torturando il cucciolo, lo stavano picchiando a morte. Nicolas non ha esitato un attimo, nonostante fosse in netta minoranza e molto più piccolo degli altri: si è fermato, ha detto ai ragazzini di smetterla e poi si è precipitato a casa per chiedere soccorso alla madre, la quale è subito accorsa in aiuto del cucciolo. Riusciti a fermare gli aguzzini, Nicolas e la madre hanno poi preso il cucciolo e lo hanno portato dal veterinario: Nicolas ha usato i suoi risparmi per curarlo.

Gisele, la madre di Nicolas, ha poi chiesto ad un cugino giornalista di aiutarli a trovare una casa per il cane, ma l'uomo è rimasto così scioccato dall'intera storia che ha pubblicato la storia. La notizia è poi diventata rapidamente virale, diffondendosi sui social network e numerose persone hanno chiesto di poter adottare il cucciolo. Nicolas, poi, in un'intervista ha rivelato cosa i ragazzini stessero facendo al cucciolo: gettato in un fosso, lo stavano prendendo a calci tentando poi anche di strangolarlo. Pare che uno dei baby delinquenti abbia anche proposto di portarlo a casa per affogarlo nella vasca.

Se vi state chiedendo come sia finita questa storia, ebbene, meglio di quanto potessimo sperare. Il piccolo Nicolas si è affezionato così tanto al cucciolo, che la madre Gisele ha deciso di tenerlo con loro, chiamandolo Esteban.

Nicolas e Esteban

Via | Rosario3

Foto | Screenshot dal video di YouTube

  • shares
  • Mail