Gattari da legare: aiutare i gatti è gratis

A volte, aiutare un gatto è estremamente economico.

Gattari da legare: aiutare i gatti è gratis

Non tutti possono permettersi di prendere un animale: un animale costa in termini economici e di tempo. Qualcuno decide di fare donazioni in denaro ad associazioni o gattili e canili, ma anche questo non è possibile per tutti (anche se potrebbero bastare pochi euro, non dovete per forza elargire donazioni alla Bill Gates). Ma c'è un modo per aiutare i pelosi che non solo non costa nulla, ma ci torna anche utile: donare vecchie coperte a chi si occupa di randagi.

Il freddo è arrivato in tutta Italia e, nonostante la pelliccia, anche i pelosi lo avvertono. I rifugi hanno iniziato la raccolta di tutto ciò che può servire a tenere caldi i loro ospiti. Tenete presente che, anche se una cuccia o un box non devono essere sterili, coperte e cuscini vanno lavati, di quando in quando. Chiunque abbia in casa un amico peloso lo sa. Dopo qualche giorno le coperte sembrano diventare di cartone, dure, annerite e piene di peli. Insomma, una cosa davvero orrenda. Figuratevi cosa accade in un rifugio.

Avete un vecchio plaid o un vecchio cappotto inutilizzabili? Beh, lo smaltimento dei rifiuti è diventato un problema pressante: portateli in canile. Voi vi libererete di un ingombro, i volontari vi ringrazieranno, gli animali staranno al caldo. Il cuscino terrificante in puro broccato di poliestere che vi regalò vostra zia vi dà i brividi? Questo è il momento giusto: donatelo a un trovatello.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail