Vie aeree superiori del cane: quali sono le lesioni traumatiche più frequenti?

Quali sono le lesioni traumatiche più frequenti nelle vie aeree superiori del cane?

Cane

Lesioni traumatiche delle vie aeree superiori del cane – Vi siete mai chiesti quali siano le lesioni traumatiche delle vie aeree superiori più frequenti nei cani? Se non lo avete fatto, lo ha fatto per voi lo studio dal titolo "Upper Airway Injury in Dogs Secondary to Trauma: 10 Dogs (2000–2011)", Eleni Basdani, Lysimachos G. Papazoglou, Michail N. Patsikas, Georgios M. Kazakos, Katerina K. Adamama-Moraitou and Ioannis Tsokataridis. Journal of the American Animal Hospital Association: September/October 2016, Vol. 52, No. 5, pp. 291-296.

Lesioni traumatiche delle vie aeree superiori dei cani: le più frequenti

Lo studio in questione è stato uno studio retrospettivo che ha preso in esame dieci cartelle cliniche di cani affetti da lesioni traumatiche alle vie aeree superiori. Le lesioni traumatiche più frequenti erano:

  1. rottura della trachea
  2. rottura della laringe
  3. stenosi della trachea

Come sintomi da lesioni traumatiche delle viee aeree superiori nel cane abbiamo:

  • dispnea
  • difficoltà respiratoria
  • enfisema sottocutaneo (pneumoderma)
  • fuoriuscita dell'aria da parte della ferita cervicale
  • stridore
  • rumori polmonari anomali
  • pneumomediastino
  • pneumotorace

Lesioni traumatiche delle vie aeree superiori dei cani: cosa fare?

Se si nota un cane con dispnea e difficoltà respiratorie, va portato subito dal veterinario in modo che possa capire la causa del problema. Dopo averlo stabilizzato tramite somministrazione di ossigeno e terapia farmacologica, tramite diversi accertamenti si cerca di capire la causa della dispnea senza stressare troppo il cane per evitare che la dispnea peggiori (a volte è necessaria la sedazione, con tutti i rischi del caso).

Questo perché se la dispnea è provocata da una polmonite o da un edema polmonare si attua una terapia, ma se la dispnea è provocata dalla rottura della trachea o da una delle cause sopra descritte, bisogna cercare di localizzare la lesione e chiuderla il prima possibile, altrimenti l'aria continua a fuoriuscire. Cosa però non facile, si tratta di interventi molto rischiosi, a volte non è possibile intervenire e a volte e a volte subentrano complicanze come alterazioni della voce o la ben più grave broncopolmonite ab ingestis.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | scuglik

Via | JAAHA

  • shares
  • Mail