Pesaro: liberato il gatto intrappolato nella casa dei vicini

Si è conclusa con un lieto fine la vicenda di Massimo, il bel gattone rimasto imprigionato nella casa dei vicini.

Gatto

Massimo, il bel gattone rimasto imprigionato nella casa dei vicini, è tornato libero. La storia ha avuto inizio una settimana fa, quando il giovane gatto soriano era finito in uno scantinato di via Branca, a Pesaro. Probabilmente era entrato da un lucernario o da un camino, ma il piccoletto non è più riuscito a uscire da quella casa, dove è rimasto per giorni e giorni, senza poter mangiare. I padroni di casa si trovavano infatti in Germania, e non sapevano nulla di quanto stava accadendo.

A notare la presenza del gatto dentro lo scantinato sono stati proprio i suoi padroncini, madre e figlio, che abitano in una casa confinante con quella in cui è rimasto intrappolato l'animale, e che lo hanno visto casualmente da una finestra. Massimo implorava di uscire. I suoi genitori umani hanno quindi chiamato i pompieri, ma questi non sono potuti intervenire, poiché non si trattava di un caso di pericolo di vita.

La svolta è avvenuta grazie all'aiuto delle guardie zoofile dell'Oipa. Due agenti si sono infatti recati a Pesaro, hanno cercato il gatto, ed hanno letto il cognome dei proprietari della casa in cui era intrappolato. Quindi hanno controllato se i cognomi erano presenti nell'anagrafe canina, e fortunatamente hanno scoperto che la sorella di uno dei proprietari aveva un cane registrato.

I membri dell'Oipa hanno quindi telefonato alla donna, la quale si è fatta dare le chiavi della casa dalla donna di servizio. Finalmente Massimo era libero! I suoi padroncini lo hanno trovato molto dimagrito, ma sano e salvo!

via | Il Resto del Carlino

  • shares
  • Mail