"I cani si educano a calci", le parole di Filippo Contri al GF15 e l'ira degli animalisti

Il concorrente del reality show di Mediaset sconvolge tutti con questa frase che ha fatto infuriare gli animalisti.

dobermann

Filippo Contri è un consulente finanziario che in pochi conoscono. Ma è uno dei concorrenti del Grande Fratello 15, in corso in questi giorni e condotto nuovamente da Barbara D'Urso. Questa edizione sarà ricordata per parole sessiste e omofobe. Le nuove parole sentite nella trasmissione potrebbero far ancora di più infuriare chi già è sul piede di guerra con il reality show.

Al Grande Fratello, infatti, Filippo Contri ha rilasciato delle dichiarazioni semplicemente agghiaccianti che riguardano i nostri amici animali. Ha detto, ad esempio, che "I cani si educano a calci, alla vecchia maniera" o che "La coda va tagliata perché potrebbe rompersi", ma anche che "Le orecchie si tagliano per un fattore estetico".

Se i concorrenti che sono con lui nella casa del Grande Fratello non hanno battuto ciglio sentendo queste parole, fuori dalla casa gli animalisti di tutta Italia sono già sul piede di guerra. C'è anche un evento Facebook per dire basta a frasi di questo tipo che non possiamo e non vogliamo più sentire, soprattutto in televisione.

Il problema è che Filippo è proprio proprietario di un dobermann, cane che in passato ha sofferto proprio per questa barbara usanza di tagliare le sue orecchie. Oggi non si può più fare per legge e per fortuna aggiungeremmo noi. E il problema è anche che il concorrente ha sfidato gli animalisti:

Il mio cane se litiga al parco con altri cani li può rigirare quasi tutti, perché è molto agile e forte. Se tu lo legittimi a fare così non lo tieni più. Gli devi far capire subito che non si fa. La prima volta che il mio cane ha provato a dare un morso gli ho fatto capire. Poi ognuno gli fa capire in maniera propria. Io sono per i modi antichi, come fa una cosa sbagliata gli do un calcio, anche perché non lo sentono. Che ne dicano tutti gli animalisti e fidati che poi capiscono.

Ecco, ora gli animalisti hanno sentito e speriamo pure che agisca chi di dovere! Intanto ecco come sulla pagina Facebook del concorrente il suo staff ha risposto alle critiche!

Mentre l'Enpa non è rimasto a guardare:

L’Ente Nazionale Protezione Animali ha dato mandato al proprio ufficio legale di assumere ogni iniziativa utile e opportuna in merito alle parole pronunciate dal concorrente del Grande Fratello, Filippo Contri, il quale – davanti a milioni di italiani – ha fatto una vera apologia dei reati contro gli animali e deve per questo essere squalificato. Contri, infatti, non solo ha detto che per educare i quattro zampe è necessario prenderli a calci, il che è evidentemente maltrattamento, ma ha sottolineato l’opportunità di tagliare coda e orecchie ai doberman, e anche questo è maltrattamento […] Non si tratta né di facezie né di un pour parler: nell’uno e nell’altro caso si tratta di delitti puniti con la reclusione e un multa.

  • shares
  • Mail