Brindisi: Lascia il cane in auto per andare a bere un caffè

Stamattina vi abbiamo parlato dei pericoli in cui possono incorrere i cani e gli altri animali durante la stagione estiva e vi abbiamo spiegato che non si deve mai lasciare un cane in auto senza aprirgli, quantomeno, i finestrini. A Brindisi una donna è stata, appunto, denunciata per maltrattamenti. Durante un normale controllo di vigilanza nella città salentina la polizia municipale ha notato un'auto nera ferma sotto il sole in divieto di sosta con all'interno un cane di piccola taglia. Tutto questo si è svolto alle ore 15.00. In considerazione della temperatura esterna di 38°C e con la presumibile temperatura elevata all'interno dell'abitacolo, i vigili si sono messi alla ricerca del proprietario dell'auto.

Alle ore 15.25, avendo dato tutte le ricerche esito negativo e visto che il cane cominciava a dare evidenti segni di insofferenza, gli agenti hanno provveduto ad aprire il veicolo e a soccorrere il cane. Solamente alle ore 15.55 la proprietaria dell'automobile si è fatta viva. Alle richieste dei militari di spiegazioni ha spiegato che era andata in banca e poi si era trattenuta a bere un caffè pensando che il cucciolo di pincher di soli quattro mesi non avesse problemi a rimanere in auto. Dopo un rapido controllo i militari hanno scoperto che la signora non è nuova a "gesta" di questo genere. Era già stata segnalata lo scorso anno per abbandono di animale. In base a questo precedente e al lasso di tempo decisamente elevato impiegato dai militari per liberare il cane, la donna è stata denunciata per maltrattamenti verso gli animali.

Via| Manduriaoggi
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail