Perché si chiama barbagianni?

Perché si chiama barbagianni? Vi siete mai chiesti perché a questo animale è stato dato un nome così curioso?

Perché si chiama barbagianni

Perché si chiama barbagianni? Sicuramente i vostri bambini o voi, almeno una volta nella vita, avrete avuto questa curiosità: i barbagianni sono degli uccelli rapaci notturni, forse i più diffusi al mondo e presenti un po' dappertutto. Sono facilmente riconoscibili per la faccia a forma di cuore e per le piume bianche o comunque chiarissime.

In passato si definivano con lo stesso nome tutti gli animali rapaci notturni, ma solo nel 1769 il naturalista tirolese Giovanni Antonio Scopoli dà loro, nelle sue Anni Historico-Naturales, il nome scientifico di Strix Alba. In seguito nuovi studi hanno dato il nome di Tyto Alba (dal greco gufo e dal latino bianco). Questi i suoi nomi scientifici e ufficiali. Ma perché comunemente si chiama barbagianni? L'origine del nome popolare non è ancora del tutto chiara, anche se ci sono delle ipotesi al riguardo.

Perché si chiama barbagianni


Forse non tutti sanno che tecnicamente la parola barbagianni sta per "Zio Giovanni". Barba, infatti, è una parola dialettale che significa proprio zio. Mentre Gianni è il diminutivo del nome Giovanni.  Il suo nome, con tutta probabilità, si deve al fatto che il suo grido, che viene emesso di notte, assomiglia a quello di un uomo che russa. Forse a qualcuno ricordava proprio lo zio Giovanni che quando dorme, magari sul divano mentre tutti intorno chiacchierano, emette suoni simili a quelli prodotti dal barbagianni.

C'è, invece, chi sostiene che il nome barbagianni derivi dal latino barba, che significa peluria, e gena, che significa gote. Plausibile visto che intorno agli occhi il barbagianni ha delle piume.

Il barbagianni rimane però un animale davvero fantastico, anche se i popoli antichi lo consideravano portatore di sfortuna.

Foto iStock

  • shares
  • Mail