Aggressività ridiretta nel cane: cause, sintomi e cosa fare

Parliamo di una forma di aggressività particolare nel cane, l'aggressività ridiretta: ecco cause, sintomi e cosa fare.

Bassotto che mostra i denti

Aggressività ridiretta nel cane – Quando si parla di aggressività nel cane, in realtà si sta parlando su un piano molto generico: ci sono infatti tantissimi tipi di aggressività nel cane e per curarle adeguatamente serve riconoscerle, cosa che richiede l'ausilio di un veterinario comportamentalista. E' un po' come quando ad un elettricista diciamo che il nostro frigo non funziona per un problema di contatto o a un dermatologo riferiamo di esserci auto diagnosticati un eczema: abbiamo detto tutto e non abbiamo detto niente. Ecco che allora oggi andremo a vedere cause, sintomi e cosa fare in caso di aggressività ridiretta del cane.

Aggressività ridiretta del cane: cause e sintomi

L'aggressività ridiretta del cane è una forma di aggressività che si manifesta quando il cane viene interrotto, sgridato, punito o bloccato mentre sta manifestando un comportamento aggressivo. Il cane in questo modo non riesce a raggiungere quello che era il bersaglio primario della propria aggressività e finisce con lo scaricare tutta questa aggressività su un altro bersaglio random, di solito il proprietario.

Tipicamente l'aggressività ridiretta è associata a eccitazione eccessiva del cane. Facciamo un esempio: due cani litigano fra di loro, il proprietario si mette in mezzo per separarli, trattenerli o punirli ed ecco che si becca lui un bel morso. Un altro caso molto frequente è un cane al guinzaglio che vuole scagliarsi verso un altro cane, viene trattenuto al guinzaglio, non può raggiungere il suo bersaglio e allora si gira e morde il proprietario che lo stava trattenendo.

Questo tipo di morso non ha nessun avviso da parte del cane, il cane agisce in maniera del tutto automatica, violenta, senza badare a chi sta mordendo. Quindi non aspettatevi i classici segni premonitori di un'aggressione, nella forma ridiretta non ce ne sono.

Aggressività ridiretta del cane: diagnosi e terapia

Se vi trovate in situazioni del genere, è possibile che il cane abbia manifestato una forma di aggressività ridiretta. Per gestire l'aggressività ridiretta del cane avete bisogno di un veterinario comportamentalista, l'aggressività non è qualcosa che Dr. Google o batuffolina86 del forum sugli animali possano aiutarvi a risolvere con due consigli.

Questo perché oltre a questa forma di aggressività, è probabile che il cane abbia altri problemi comportamentali e se non li individuate e correggete tutti in maniera corretta, la situazione potrà solo peggiorare. Bisognerà imparare ad evitare le cause scatenanti, imparare come si contiene un cane in queste situazioni senza rimetterci un braccio tutte le volte e impostare una terapia rieducativo/cognitiva corretta.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail