Cosa non fare con il cane in vacanza

Fra le tante cose da fare quando si porta il cane in vacanza con sé, ce ne sono altrettante da NON fare assolutamente.

Bouledogue francese in vacanza

Cane in vacanza - Partire in vacanza col proprio cane è sicuramente un'esperienza unica, ma dobbiamo prepararci adeguatamente. Avevamo già parlato in abbondanza su cosa fare quando si è in vacanza col cane, ma altrettanto importante è sapere cosa NON fare quando si è in vacanza col cane. Alcuni di questi errori possono costare caro al cane, quindi come proprietari è sempre bene sapere come comportarsi e cosa non fare in modo da far godere anche al cane la vacanza.

Vacanze sicure col cane: cosa non fare

Ecco alcune delle cose da NON fare quando si è in vacanza col cane:


  1. dimenticarsi a casa il suo mangime: molti cani non tollerano i bruschi cambi di alimentazione e non è detto che nel posto dove andate in vacanza troverete quel tipo di mangime. Onde evitare vomiti, diarree e vacanze trascorse dal veterinario di zona, ricordatevi di portare sempre dietro il mangime del cane
  2. dimenticarsi a casa medicine e prescrizioni del cane: se il vostro cane è sotto terapia per qualsiasi motivo, portatevi un numero di medicine sufficienti a coprire tutto il periodo delle vacanze. Non lasciate a casa neanche le ricette che il vostro veterinario potrebbe avervi fatto. Se le scordate a casa, non è detto che il veterinario che troverete in vacanza si fidi della vostra parola e vi prescriva alla cieca i farmaci che gli richiedete
  3. lasciare il cane da solo per tutta la giornata in albergo/casa: andare con il cane in vacanza non vuol dire che voi andate in spiaggia tutto il giorno e che il cane viene lasciato da solo a casa. Tanto vale che allora lo lasciavate a casa con qualcuno a portargli da mangiare e fargli fare un giretto, almeno stava un po' in compagnia. Andare in vacanza col cane vuol dire studiare attività che coinvolgano anche lui e che siano divertenti anche per lui
  4. lasciare il cane tutto il giorno sul balcone: vivo in una zona di mare e purtroppo noto che per molti proprietari andare in vacanza col cane vuol dire lasciarlo per tutto il giorno da solo sul balcone, a rischio di colpi di calore e di cadute (molti cani non capiscono perché vengono letteralmente abbandonati sul balcone e saltano sulle ringhiere cercando di scendere). Non vi stupite se poi i vicini chiamano le Guardie Zoofile o i Carabinieri
  5. lasciare il cane chiuso in auto, roulotte o camper: i veicoli, anche se messi all'ombra, si trasformano in veri e propri forni. Nel giro di mezz'ora, anche col finestrino socchiuso, la temperatura supera i 50 gradi, il cane rischia di morire di colpo di calore. Purtroppo molte persone vanno al mare e per non portarsi il cane in spiaggia, lo lasciano chiuso in auto, roulotte o camper, ma questi si trasformano in trappole mortali. Anche qui non stupitevi se qualcuno fa intervenire Guardie Zoofile, Vigili o Carabinieri
  6. portare il cane in spiaggia senza protezioni: ricordatevi che sabbia, pietre e asfalto scottano e il cane potrebbe facilmente ustionarsi i polpastrelli. Inoltre in spiaggia il cane deve sempre stare all'ombra e avere acqua fresca a disposizione da bere
  7. lasciare libero il cane: il cane non conosce la zona di vacanza, quindi se lo lasciate libero dal guinzaglio e lui scappa, molto difficilmente riuscirete a ritrovarlo perché anche lui non avrà punti di riferimento e non saprà dove andare. Inoltre c'è anche il problema che prima o poi dovrete ritornare dalle vacanze a casa: come farete allora a continuare a cercare il cane?
  8. lasciare porte e finestre spalancate: si ricollega al punto precedente. In realtà questa regola vale anche per i cani che stanno a casa propria: la maggior parte dei cani smarriti o che fuggono lo fanno perché i proprietari si scordano di chiudere porte o cancelli. Se avete un cane, una cosa dovete fare: assicurarvi che porte e cancelli siano chiusi
  9. assicurarvi che la struttura di ricezione e i locali in cui andrete accettino i cani: inutile recriminare quando siete arrivati, dovete pensarci per tempo
  10. lasciare che il cane abbai per tutto il tempo: anche le persone che amano i cani potrebbero essere un po' infastidite dal vostro cane che abbaia 24 ore al giorno, anche di notte. Considerate che se voi siete in vacanza, non tutti lo sono, c'è anche chi lì ci abita e il giorno dopo deve andare a lavorare e non gradisce stare sveglio tutta la notte perché non sapete gestire il vostro cane
  11. dimenticarsi vaccinazioni e profilassi e poi protestare: anche qui è inutile protestare e recriminare se non vi fanno salire sul traghetto o attraversare la frontiera perché dovevate fare passaporto, antirabbica, titolazione anticorpale antirabbica, certificato di buona salute e ve lo siete dimenticato/non lo sapevate. Dovete pensarci prima

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail