Cecità improvvisa nel gatto: cause, sintomi e terapia

Quali sono le cause di cecità improvvisa nel gatto? Come accorgersene? E cosa fare?

Gatto cieco in midriasi

Cecità improvvisa nel gatto – Esiste una forma di perdita della vista dei gatti che va sotto il nome di cecità improvvisa. In realtà bisogna distinguere fra cecità improvvisa vera e cecità improvvisamente notata, sono due cose ben distinte. Nel primo caso la cecità può arrivare anche nel giro di pochissime ore, nel secondo caso è un problema progressivo che peggiora man mano e che diventa percettibile per il proprietario dopo un determinato lasso di tempo. In questo caso la cecità non è improvvisa: c'era già da un po'. E' che è stata notata solo in quel momento.

Cecità improvvisa nel gatto: cause e sintomi

Un gatto che diventa cieco improvvisamente non ha avuto tempo di adattarsi progressivamente alla perdita della vista quindi noterete che di punto in bianco comincia a sbattere contro i mobili, si incastra negli angoli, fatica a trovare la ciotola del cibo e la lettiera, non sale più su letto o sul divano, tende a stare nascosto, si spaventa per qualsiasi rumori, è confuso, disorientato, spaventato... Tutti questi comportamenti strani possono essere, fra le altre cose, provocati anche dalla cecità improvvisa.

Ci sono parecchie cause che possono provocare cecità improvvisa nel gatto:

  • traumi
  • aumento della pressione endoculare
  • distacco della retina
  • glaucoma
  • ipertensione cronica da insufficienza renale
  • malattie virali
  • emorragie oculari
  • neoplasie
  • alcuni farmaci

La cecità improvvisa è piuttosto rara nei gatti giovani, tranne in caso di traumi, linfoma o malattie virali. In questi casi la cecità è velocissima e diventa evidente in poco tempo. Nei gatti anziani, invece, è più tipico assistere al distacco della retina da ipertensione cronica associata a insufficienza renale cronica.

Cecità improvvisa nel gatto: diagnosi e terapia

La terapia in questo caso dipende strettamente dalla diagnosi, la quale a sua volta implica una serie di esami. Oltre alla visita e agli esami del sangue completi per escludere determinate malattie come l'insufficienza renale o le malattie virali, ecco che conviene fare anche una visita oculistica da un veterinario specialista, in modo da controllare lo stato del fondo dell'occhio e della retina.

Per quanto riguarda la cecità improvvisamente notata, anche un minimo cambiamento dell'occhio del gatto deve farvi sospettare che qualcosa non va. Non è mai normale che l'iride del gatto cambi di punto in bianco colore, non è mai normale che le pupille siano fisse in midriasi, non è mai normale che la cornea da trasparente diventi nebulosa, non è mai normale che il gatto abbia le pupille di dimensioni diverse (anisocoria): questi sono tutti indici di un problema che devono mettervi in allarme in modo da far visitare il gatto prima che la malattia prosegua e diventi irreversibile.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail