• Petsblog
  • Cani
  • Come dare i fermenti lattici in cani e gatti?

Come dare i fermenti lattici in cani e gatti?

Come dare i fermenti lattici in cani e gatti?

Fermenti lattici nei cani e gatti vanno dati col cibo o lontano dai pasti? E si possono dare insieme ad altri medicinali?

Fermenti lattici in cani e gatti – Oggi rispondiamo ad un dubbio che genera molte domande nei proprietari, sia qui sulla posta di Petsblog che sulla pagina Facebook di Petsblog che nella quotidiana vita ambulatoriale. Quando dare i fermenti lattici ai cani e gatti? Non nel senso di quale malattia richieda i fermenti lattici, va da sé che vanno dati in caso di diarrea (anche se ci sono proprietari che si ostinano a dare i fermenti lattici anche quando vomitano, ma perché? Fanno la stessa cosa anche quando vomitano loro?), ma in quale momento della giornata somministrarli.

Quando dare i fermenti lattici ai cani e gatti?

In umana c’è l’abitudine di consigliare di dare i fermenti lattici lontani dai pasti. Questo perché i fermenti lattici più comunemente usati sono fermenti lattici vivi, quindi bisogna somministrarli lontano dai pasti per evitare che vengano digeriti insieme al resto del cibo. Inoltre vanno dati lontano dagli antibiotici che potrebbero distruggerli prima ancora che siano arrivati nell’intestino.

Nei cani e gatti le cose non funzionano proprio così. La maggior parte dei fermenti lattici che vengono prescritti (compresse, paste, fialette, gel…) sono composti in realtà da prebiotici e probiotici (più eventualmente vitamine ed altre sostanze nutritive). Questo vuol dire che non forniscono direttamente fermenti lattici vivi, bensì forniscono le sostanze che vengono date per favorire la crescita intestinale dei batteri “buoni”. Ciò vuol dire che possono essere somministrati tranquillamente col pasto e insieme ad altri farmaci, ivi inclusi gli antibiotici. E’ una precisa scelta motivata dal fatto di rendere più facile la somministrazione.

Quali fermenti lattici utilizzare con cani e gatti?

In questo preciso caso sarebbe meglio utilizzare fermenti lattici specifici per cani e gatti. Il fatto è che cani e gatti hanno una flora intestinale differente da quella umana, per cui fermenti lattici studiati per l’umana potrebbero non funzionare correttamente. Lo so che in passato avete sempre dato fermenti lattici umani e la diarrea è passata, ma probabilmente era una forma di diarrea transitoria e autolimitante che sarebbe passata da sola anche senza fermenti lattici. Diciamo che male non fanno, ma potrebbero non fare nulla e nelle diarree più severe si potrebbe solo perdere tempo.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | [email protected]

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog