Polipi nasofaringei nel gatto: sintomi

Gatto con un respiro strano? Potrebbe avere dei polipi nasofaringei o rinofaringei: ecco sintomi e segni clinici.

Naso del gatto

Nel caso sentiste un rumore respiratorio strano nel gatto, con un bizzarro stridore, conviene farlo vedere al veterinario: potrebbe trattarsi di polipi nasofaringei nel gatto. Noti anche come polipi rinofaringei, si possono formare nei gatti di qualsiasi età e razza, anche se è più facile vederli nei gatti giovani. Solitamente nascono nell'orecchio medio (qui hanno la loro radice) e escono fuori dalla tromba di Eustachio nel rinofaringe o nel canale uditivo esterno. Spesso questi polipi hanno origine infiammatoria.

Nessuno sa come e perché si formino i polipi nasofaringei nel gatto, ma qualcuno ha ipotizzato un'origine virale (Herpesvirus, Calicivirus e Papillomavirus).

Polipi nasofaringei nel gatto: sintomi e segni clinici

Dal punto di vista citologico, i polipi nasofaringei difficilmente si distinguono dai tessuti infetti cronicamente. Inoltre spesso il polipo è ulcerato. I polipi rinofaringei nel gatto possono essere monolaterali o bilaterali.

Questi sono i principali sintomi di polipi nasofaringei nel gatto:

  • respiro molto rumoroso, definito stertoroso
  • scolo nasale
  • starnuti
  • dispnea
  • tosse
  • disfagia
  • otite mono o bilaterale
  • otorrea
  • testa ruotata
  • sindrome di Horner (miosi, ptosi palpebrale, procidenza della terza palpebra e enoftalmo)

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail