Schistosomiasi nel cane: sintomi

Schistosomiasi nel cane: sintomi

Ecco i principali sintomi della schistosomiasi nel cane, malattia provocata dall'Heterobilharzia americana.

Una malattia diffusa negli Stati Uniti (soprattutto perché l’ospite definitivo è il procione), è la schistosomiasi nel cane. Si tratta di una parassitosi intestinale provocata dall’Heterobilharzia americana, un trematode. I cani, in realtà, finiscono con l’essere l’ospite definitivo accidentale di questo parassita, infettandosi mentre nuotano o camminano nelle acque di fiumi, laghi o stagni. I cani si infettano a contatto con le cercarie del parassita: queste penetrano nella cute e, migrando attraverso i polmoni, arrivano al fegato. Qui maturano, migrano attraverso la vena porta, raggiungono le mesenteriche e si riproducono, producendo uova.

Le uova, tramite speciali enzimi, attraversano la parete delle vene e dell’intestino per entrare dentro l’intestino. In questo modo possono essere espulse con le feci: una volta a contatto con acqua dolce, la forma mobile del miracidium nuota e cerca una lumaca da infettare. Nelle lumache si sviluppano le sporocisti, si formano le cercarie e quando queste sono mature emergono dalla lumaca, pronte a infestare procioni e cani. Quindi la trasmissione avviene per penetrazione delle cercarie nel cane, non c’è trasmissione diretta da cane a cane.

Schistosomiasi nel cane: sintomi e segni clinici

I sintomi della schistosomiasi nel cane sono legati alla migrazione delle uova dell’Heterobilharzia americana attraverso la parete dell’intestino: questa, infatti, provoca una forma di infiammazione granulomatosa. Il periodo di prepatenza dell’Heterobilharzia americana è di dieci settimane circa (quindi passano dieci settimane da quando le cercarie entrano nel cane e vengono espulse le uova con le feci).

I sintomi della schistosomiasi nel cane sono:

  • diarrea, spesso con sangue
  • vomito
  • nausea
  • anoressia
  • perdita di peso
  • abbattimento
  • letargia
  • poliuria
  • polidipsia
  • anemia
  • eosinofilia
  • ipoalbuminemia
  • ipoglobulinemia
  • iperazotemia
  • ipercalcemia

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog