Gatti Munchkin, perché è chiamato il gatto bassotto?

Avete mai sentito parlare del gatto bassotto? Stiamo parlando dei Munchkin, una razza felina molto particolare.

Gatti Munchkin

Gatti Munchkin, ne avete mai sentito parlare? E' una nuova razza che è nata da una mutazione genetica, che gli ha dato una caratteristica davvero molto particolare, così tanto "strana" che questi micini vengono chiamati i gatti Bassotto. Avete capito qual è questa peculiarità? A differenza di altre razze feline, infatti, i gatti Munchkin hanno delle zampe più corte, che ricordano proprio quelle di un Bassotto.

Il gatto è di taglia piccola-media e ha le zampe decisamente corte: sono nati così in seguito a una mutazione genetica spontanea. Il primo gatto Munchkin pare essere stato individuato nel 1983 a Rayville, nella Louisiana. Blackberry, questo il suo nome, venne adottata da Sandra Hochenedel, che l'aveva vista per strada. La gattina era incinta e metà dei cuccioli nati avevano le stesse caratteristiche fisiche della loro mamma.

Nel 1994 questa nuova razza è stata riconosciuta dal The International Cat Association (TICA) e inserita nel programma di sviluppo di nuove razze, ma non tutti gli appassionati del mondo sono d'accordo sugli allevamenti di Munchkin.

C'è chi storce il naso perché questi gatti, proprio a causa della loro caratteristica fisica, vanno incontro a disturbi che coinvolgo le zampe, le anche e anche la schiena. Chi ha controllato la nuova razza felina, invece, non ha individuato motivazioni sufficienti a seguire questo allarmante avviso che metteva in guardia gli allevatori di mezzo mondo.

I Munchkin sono gatti molto agili, vivaci, amano giocare e amano farsi fare le coccole dai loro amici umani. Adorano anche molto i bambini, perché sono pazienti e possono diventare i loro compagni di gioco preferiti. Possono avere il pelo corto o il pelo lungo.

Via | Focus Junior

Foto iStock

  • shares
  • Mail