Possiamo addestrare il nostro gatto? Sì, ma usando un sacco di cibo

Possiamo addestrare il nostro gatto? Sì, ma usando un sacco di cibo

Certo che si può addestrare un gatto come si fa col cane, solo che bisogna avere molto cibo e premietti a disposizione.

Si può addestrare il gatto? Certo. Come addestrare il gatto? Con tanto cibo, premietti e pazienza. Molti proprietari di gatti sono convinti che sia praticamente impossibile addestrare il proprio gatto. Tuttavia l’addestratrice professionista Kelly Gill è di parere contrario: la maggior parte dei gatti, infatti, può imparare qualche simpatico trucchetto e giochino. Il segreto è uno solo. Anzi, due: avere la pazienza di Giobbe e fornire ai mici un flusso costante di cibo e premietti. Kelly Gill lo ha dimostrato durante il Cat Lovers Show di domenica scorsa: i suoi due gatti, Sunny e Tigger, si sono esibiti in una serie di esercizi come dai la zampa, sdraiati a comando, salta da uno sgabello all’altro…

Come addestrare i gatti

Kelly Gill ha spiegato che questi suoi due gatti hanno un carattere particolare, in quanto non sono spaventati dalle folle rumorose e amano farsi accarezzare anche da perfetti sconosciuti. Tuttavia si può insegnare a qualsiasi gatto i trucchetti base.

Per esempio, si può insegnare al gatto a fare il “seduto” quando gli si dà da mangiare: si mette il cibo sopra la testa in modo che senta l’odore e gli si dà la ciotola quando si mette seduto, dicendo in contemporanea la parola “Seduto”. Che è quello che si fa coi cani.

Pensiamoci bene: effettivamente i gatti sono svelti a imparare. Per esempio, tutti i gatti hanno imparato che se miagolano insistentemente, il frigo magicamente si apre e la ciotola viene riempita (anche se qui potremmo disquisire per ore su chi è stato addestrato da chi). Quindi basta armarsi di pazienza, ripetere in maniera coerente il comando che vogliamo insegnargli, armarci di tanto cibo e il gatto imparerà a fare questi giochini insieme a noi. Il che potrebbe essere utile anche per far annoiare di meno i gatti e stimolarli di più.

Via | The Age

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog