Gastroenterocolite eosinofilica nel cane: sintomi

Fra le malattie da malassorbimento del cane abbiamo anche la gastroenterocolite eosinofilica. Ecco sintomi e segni clinici.

Border Collie a pancia all'aria

Quando si parla di sindromi da malassorbimento nel cane, in realtà ci si riferisce a tutta una serie di malattie. Per scoprire esattamente di quale forma di malassorbimento soffra il vostro cane, l'unico modo è fare una biopsia intestinale a pieno spessore. Questo perché dai sintomi non è possibile stabilire se il malassorbimento del cane sia dovuto a una forma infiltrativa linfoplasmocitaria o una forma eosinofilica. Ed è proprio della gastroenterocolite eosinofilica del cane che andremo a parlare oggi, soprattutto dei sintomi. Di base, la gastroenterocolite eosinofilica nel cane è provocata da una reazione allergica a qualcosa che il cane mangia.

Gastroenterocolite eosinofilica nel cane: sintomi e segni clinici

Solitamente la gastroenterite eosinofilica nel cane è provocata da una forma di allergia a una qualche componente della dieta. Spesso sono alcuni tipi di proteine a causare problemi, ma altre volte si tratta di allergie ad additivi o altri allergeni. E' una reazione allergica vera e propria, non un'intolleranza alimentare, quindi si ha coinvolgimento del sistema immunitario.

Come capita di consueto per queste forme gastroenteriche, la razza predisposta è il Pastore tedesco. Si è anche visto che alcuni cani che soffrono di questa malattia intestinale spesso hanno anche sintomi di una pneumopatia eosinofilica. I sintomi della gastroenterocolite eosinofilica nel cane sono:

  • diarrea del piccolo intestino
  • diarrea del grosso intestino
  • diarrea sia del piccolo che del grosso intestino
  • dimagrimento
  • vomito, ma solo quando la forma infiltrativa colpisce anche stomaco e duodeno

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail