Gatto salvato dall'eutanasia trova una nuova casa

Sopprimere un gatto solo perché ha 9 anni: questo è ciò che voleva fare una famiglia, ma fortunatamente la piccola Mischa è stata salvata!

MIscha gatta eutanasia

Mischa è una gatta che per molto tempo ha vissuto insieme a quella che credeva fosse una famiglia amorevole. Le cose però sono cambiate quando la piccolina, raggiunta l’età di 9 anni, ha iniziato a soffrire di qualche piccolo acciacco legato all’età. Mischa aveva dei problemi al tratto urinario, ed il suo padroncino ha quindi preso un appuntamento presso una clinica veterinaria … per sottoporla a eutanasia. Come se fosse una cosa del tutto normale sopprimere il proprio animale domestico, un vero e proprio membro della famiglia, per un motivo tanto banale.

La clinica veterinaria si è però rifiutata di sopprimere il gatto, e i membri dello staff hanno chiesto all’uomo di affidarlo a loro. Fortunatamente i medici sono riusciti a convincere l’ormai ex proprietario di Mischa, ed hanno immediatamente contattato i volontari del Chatons Orphelins di Montreal. La micina era in sovrappeso, ed aveva bisogno di cure per la sua infezione alle vie urinarie, ma tutto sommato era in buona salute. I volontari hanno quindi iniziato a far seguire una dieta alla piccoletta, la quale è stata poi affidata alle amorevoli cure di Odile, una volontaria dello stesso gruppo. Le due hanno creato immediatamente uno splendido legame, e adesso Mischa non potrebbe essere più serena e felice.

La piccolina segue la sua nuova mamma ovunque lei vada, facendole tante coccole e chiedendo in cambio solo qualche carezza.

Da quando è venuta da noi

fa sapere la nuova mamma di Mischa

non ha mai avuto problemi a usare la sua lettiera. E' una gatta sana che ama la vita. È difficile credere che sarebbe stata soppressa solo per la sua età, mentre ha ancora così tanto da dare.

via | La Stampa

Foto da Facebook

  • shares
  • Mail