• Petsblog
  • Cani
  • Antonio Mirante, calciatore della Roma, adotta Aura al canile della Muratella

Antonio Mirante, calciatore della Roma, adotta Aura al canile della Muratella

Antonio Mirante, calciatore della Roma, adotta Aura al canile della Muratella

Antonio Mirante, il calciatore della Roma, ha deciso di adottare un cane dal canile della Muratella: benvenuta Aura.

Avete presente il calciatore della Roma Antonio Mirante? Ebbene, ha appena adottato un cane dal canile della Muratella. Il cane si chiama Aura: il calciatore ha dato l’annuncio su Instagram, mentre il Canile della Muratella sulla sua pagina Facebook ha condivido le foto. Ai tempi del Coronavirus, nel quale dobbiamo cambiare le nostre abitudini (soprattutto chi non è abituato a stare in casa) e nel quale dobbiamo ridurre la vita sociale, ecco che il calciatore Mirante ha avuto una bellissima idea: adottare un cane. Il gesto ha un duplice significato: da una parte donare una vita migliore a un cane sfortunato, dall’altra avere la compagnia di un altro essere vivente. Si tratta di uno scambio di amore.

Nel posto su Instagram il calciatore Mirante ha anche scritto una frase solo all’apparenza semplice, ma dal grande impatto emotivo: “Sarà lei/lui a salvare te”. Emanuela Bignami di Animalisti Italiani ha spiegato che in un momento come questo ci sono tanti reclusi senza colpa nei canili: sono tutti in attesa di essere adottati. Poi ha ringraziato Antonio Mirante sia per aver scelto Aura, sia per il messaggio che ha diffuso su Instagram.

Antonio Mirante: l’adozione del cane Aura

Ma come è andata l’adozione di Aura? E’ la pagina Facebook del Canile della Muratella a spiegarcelo. Il canile ha spiegato che qualche giorno fa era arrivato un ragazzo che cercava un cane. Lo sguardo basso, il ragazzo compila il questionario e attende in silenzio il suo turno. Una cosa insolita rammenta il canile: ogni giorno sono costretti a vedere scene di persone che si lamentao dell’attesa o che rinunciano all’adozione perché non vogliono aspettare. Ma questo ragazzo è lì che aspetta tranquillo.

Poi si parte col colloquio:

  • “Piacere, Marco. Tu sei?”
  • “Antonio”
  • “Che lavoro fai?”
  • “Mah, il libero professionista”

A quel punto il dialogo continua mentre si avvicinano alla gabbia di Aura, il cane che Antonio aveva deciso di adottare. E così Antonio Mirante, quel ragazzo così tranquillo, con semplicità ha adottato Aura, senza clamori. Il canile ha voluto raccontare questa storia in un post non perché tifosi della Roma (anzi, il canile scherzosamente invita i laziali a mandare un loro giocatore ad adottare un cane se hanno da ridire qualcosa) e neanche perché un vip ha deciso di adottare un cane. Il motivo è relativo all’umiltà e semplicità dimostrata dal portiere della AS Roma, oltre al fatto che ha scelto un cane che molti non avrebbero notato e che avrebbe probabilmente trascorso molti anni in canile.

Il canile ha poi ringraziato Antonio per aver aperto la porta di quel box, per aver scelto di adottare e anche per aver dato un buon esempio. E il ringraziamento va anche a Marco, l’educatore che ha sovrinteso all’adozione: Marco non segue il calcio e ha scoperto solo alla fine chi fosse quel ragazzo così tranquillo.

Via | La Stampa

Foto | Pagina Facebook Canile Muratella

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog