Terni, sì al cimitero per cani e altri animali domestici

Il comune di Terni dà il via libera per un cimitero per cani e altri animali d'affezione.

cimitero per cani

A Terni il consiglio comunale ha approvato la nascita di un cimitero per gli animali d'affezione. Con 25 voti favorevoli, 2 contrari e 2 deputati, sono state apportate le dovute modifiche al regolamento per la tutela e la difesa degli animali per migliorare il rapporto tra uomini, animali e ambiente. Il testo integra un'appendice con le regole e le modalità di reazione di cimiteri per cani e altri animali domestici.

Nel documento si leggono tutti gli ambiti di competenza di comuni e Asl e anche quelli di un eventuale soggetto terzo per la gestione della struttura, così come le caratteristiche strutturali, geologiche e idrogeologiche che l'area per seppellire cani e altri animali domestici dovrà avere, senza dimenticare le autorizzazioni.

L'assessore Elena Proietti al Benessere animale è intervenuta proprio in merito alla questione della gestione del servizio, dopo un acceso dibattito sul fatto che il servizio di cimitero per animali d'affezione dovesse essere comunale o no.

Se avessimo la possibilità di gestire direttamente, lo faremmo. Del tutto legittime le preoccupazioni sulla destinazione d’uso del terreno e delle bonifiche. Per i privati credo che sia un’opportunità. Mi impegno ad investire i soldi provenienti dalla gestione dei canili, in questo.

Particolarmente duro era stato il Movimento 5 Stelle in tal senso:

Riteniamo moralmente per un servizio simile la trazione di profitti da parte del privato e abbiamo inoltre sottolineato criticità anche sotto il profilo igienico-sanitario e di salute ambientale. È fondamentale che il cimitero per piccoli animali e l’eventuale impianto di cremazione siano uno solo, per tutti e di tutti.

Foto iStock

  • shares
  • Mail